Maiellaro: “Genitori e agenti rovinano i ragazzi”

Maiellaro: “Genitori e agenti rovinano i ragazzi”

Intervista realizzata il 31 marzo 2011 A margine dellintervista rilasciata in esclusiva alla redazione di Mediagol.it, lallenatore del baby Bari Pietro Maiellaro ha parlato delle proposte per.

Commenta per primo!

Intervista realizzata il 31 marzo 2011 A margine dellintervista rilasciata in esclusiva alla redazione di Mediagol.it, lallenatore del baby Bari Pietro Maiellaro ha parlato delle proposte per migliorare il campionato Primavera, lanciando le sue proposte. “Qualcuno dice che non ci dovrebbero essere completamente stranieri in rosa, questo potrebbe anche andare però penso che un paio di stranieri andrebbero anche bene, non di più. Andrebbe limitato il numero degli stranieri. Per il resto, non sono daccordo sul non fare classifiche perché comunque in Primavera non si retrocede. E vero che si eviterebbero degli stress ai ragazzi, però a livello caratteriale non so che tipo di crescita potrebbero avere – ha spiegato Maiellaro – Il problema è un altro. Secondo me, bisogna cercare di alleviare un po’ il problema dei genitori su questi ragazzi. Questi genitori, così come i procuratori, sono assillanti, sono loro i primi allenatori, sono loro i primi a mettere pressioni e innescare tutte queste bocche di fuoco. Perché questi sono tutti scienziati, sono tutta gente che capisce di pallone, che pensa che i figli siano tutti campioni, e si fanno tante illusioni. E vero comunque – prosegue Maiellaro – che a livello di settore giovanile cè pochissima qualità, dobbiamo essere chiari. Sono tre anni che sono qui e in giro ho visto poca roba. In più così vengono a mancare anche gli stimoli, perché se giochi con gente brava sicuramente migliori anche tu, ma solitamente le squadre hanno uno, due, massimo tre giocatori di qualità, poi il resto è tutta mediocrità, non è una cosa semplice da affrontare”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy