LO MONACO”MICCOLI PUÒ ANCORA DARE TANTO”

LO MONACO”MICCOLI PUÒ ANCORA DARE TANTO”

Fabrizio Miccoli è tornato alla ribalta delle cronache dopo la straordinaria tripletta di ieri che lo ha consacrato come il giocatore più forte della lunga storia del club rosa. A.

Commenta per primo!

Fabrizio Miccoli è tornato alla ribalta delle cronache dopo la straordinaria tripletta di ieri che lo ha consacrato come il giocatore più forte della lunga storia del club rosa. A decantarne le lodi è stato anche lamministratore delegato del Palermo Pietro Lo Monaco. “Mi piace sottolineare che cè stata la santificazione, e non potrebbe essere altrimenti, della sua grandissima prestazione contro il Chievo, vi dico anche che è stata una bellissima prestazione del Palermo. Una squadra quadrata, che si è sacrificata per i 90 minuti. Poi se Miccoli fa quelle cose io non mi sorprendo perché lui le ha nel DNA, mi sorprenderei se non le facesse. Quando Fabrizio fa queste cose è la norma – ha detto lad del Palermo a Tgs – è uno dei migliori calciatori del panorama italiano. Queste cose fanno parte della sua normalità. Quello che Miccoli ha fatto ieri non sono solo i gol, anche se poi sono i maccheroni che riempiono la pancia, ma ha fatto il capitano, ha preso per mano la squadra, si è sacrificato. Sembrava un giovanottino. Deve essere sempre così, perché è integro, la carriera dei calciatori si è allungata e fare riferimento alla carta didentità è solo un alibi, può ancora dare tantissimo. La condizione però non sempre in uno come lui è massimale, ha un fisico particolare che tarda a carburare, penso che quelle partite in cui non ha giocato dallinizio le ha saltate per problemi di condizione. Il contratto non centra niente, anche se in questi giorni si è scritto di questa vicenda. Però – conclude Lo Monaco dalle parole riportate da Mediagol.it – se Miccoli ha saltato qualche partita o non lha giocata dallinizio è stato solo per problemi di condizione”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy