Lo Monaco:”Derby?Ok sfottò ma Zampa e Cosmi..”

Lo Monaco:”Derby?Ok sfottò ma Zampa e Cosmi..”

Lad Pietro Lo Monaco, intervistato da Live Sicilia ha parlato della sfida tra Catania e Palermo, una sfida che per i rosanero ha portato magri risultati negli ultimi anni. Alandata dopo due anni.

Commenta per primo!

Lad Pietro Lo Monaco, intervistato da Live Sicilia ha parlato della sfida tra Catania e Palermo, una sfida che per i rosanero ha portato magri risultati negli ultimi anni. Alandata dopo due anni è ritornato ad imporsi il Palermo con una straordinaria tripletta di Pastore, al ritorno invece la squadra di Cosmi cercherà di sfatare il tabù Massimino, una vittoria in terra etnea manca dal tragico 2 febbraio del 2007 quando i rosa si imposero grazie alle reti di Caracciolo e Di Michele. “Le dichiarazioni di carica ci stanno sempre, è naturale – ha esordito Lo Monaco rispondendo alle dichiarazioni di qualche giorno fa di Serse Cosmi che aveva detto in conferenza stampa di avere la testa solo alla partita di Catania -. Però in campo poi scendono le squadre. Naturalmente mi auguro che il Palermo sia rilassato e con la testa alla Coppa Italia. I rosanero grazie alla vittoria sul Milan sono usciti dalla crisi, ma anche noi non stiamo male, in casa stiamo costruendo la nostra classifica. Sarà un bel derby, come sempre del resto”. A Catania tornano i tifosi palermitani, un ritorno storico, dopo i tragici fatti del 2 febbraio 2007, da allora sono passati 4 anni e già allandata ti tifosi etnei si erano presentati al Barbera. “Io ho sempre detto che catanesi e palermitani sono due popoli civili e due tifoserie molto sportive. Nel resto d’Italia ci hanno etichettato con qualsiasi aggettivo, ma non è così. Abbiamo sempre dimostrato di essere due grandi tifoserie, molto civili. Anche domenica sarà così, sarà un grande derby ricco di folklore e dei soliti sfottò che abbelliscono la cornice di questa partita”. Al Barbera allandata era presente anche il presidente Pulvirenti, al Massimino invece non ci sarà Zamparini: “Mi dispiace molto lui è uno molto sanguigno, un po’ come me. Non riusciamo a vedere la partita dagli spalti. Zamparini non riesce a guardare nemmeno i primi minuti, io resisto solo un tempo. Siamo molto attaccati ai nostri colori”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy