Lo Monaco: “Quel rigore lo vedeva anche un cieco”

Lo Monaco: “Quel rigore lo vedeva anche un cieco”

In casa Catania, si respira ancora aria di malcontento a causa delle discutibili decisioni dellarbitro Gervasoni durante il match di campionato di domenica scorsa tra il Milan e gli etnei. “Chiediamo.

Commenta per primo!

In casa Catania, si respira ancora aria di malcontento a causa delle discutibili decisioni dellarbitro Gervasoni durante il match di campionato di domenica scorsa tra il Milan e gli etnei. “Chiediamo solo rispetto ed equità di comportamento”, ha dichiarato oggi lamministratore delegato del Catania Pietro Lo Monaco. “Non vogliamo attaccare la classe arbitrale perchè non rientra nelle nostre abitudini, ma lepisodio del rigore è talmente grossolano che lavrebbe visto anche un cieco”, ha aggiunto lad rossazzurro, con riferimento al fallo di mano in area di Kaladze non ravvisato dallarbitro. “Quel fallo di mano era grande quanto una casa. Diciamo che ci può stare, anche se mi sarebbe piaciuto vedere cosa sarebbe accaduto a parti inverse”. Infine un invito al designatore arbitrale: “A Collina dico di non difendere lindifendibile. Sarei felice di vederlo seduto anche da noi al Massimino, dimostrerebbe maggiore attenzione nei confronti delle piccole società meridionali come la nostra”. (DG)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy