Lerba del vicino: il Principe e i suoi alfieri

Lerba del vicino: il Principe e i suoi alfieri

di Roberta Siino Giuseppe Sculli, l’ex rosa Bosko Jankovic ed il “Principe” Diego Milito, 45 gol in tre, sono i giocatori più rappresentativi del Genoa di Gian Piero Gasperini.

Commenta per primo!

di Roberta Siino Giuseppe Sculli, l’ex rosa Bosko Jankovic ed il “Principe” Diego Milito, 45 gol in tre, sono i giocatori più rappresentativi del Genoa di Gian Piero Gasperini che oggi si troverà di fronte il Palermo di Davide Ballardini. I tre infatti, non schierati dal tecnico piemontese a volte fin dal primo minuto e non sempre insieme, stanno contribuendo, ognuno per le proprie potenzialità e caratteristiche a portare in alto la compagine rossoblu. Guida questo tridente che fa esaltare tutta la tifoseria genoana, “El Principe” Diego Milito che dopo esser stato ceduto al Real Madrid, nell’anno 2005/2006, in cui il club di Preziosi veniva retrocesso dalla giustizia sportiva in serie C1, ritorna nella squadra che con 33 reti all’attivo, lo consacrò uno dei bomber del Genoa più prolifici. Attaccante di movimento, dopo alcuni fastidi fisici che lo hanno costretto a saltare alcune partite , Milito è tornato con il solito fiuto del gol. In questa stagione, fino ad ora ha disputato 16 gare e realizzato 14 reti. Suoi i gol del pareggio nella gara di San Siro contro il Milan e quello al Marassi contro il Catania. Grazie alle sue caratteristiche, nell’ultimo periodo è stato più volte accostato all’Inter di Mourinho. Al fianco di Milito, troviamo Giuseppe Sculli, ex attaccante del Messina. Anche lui possiede un buon fiuto del gol ed eccellenti doti in elevazione. L’attaccante calabrese, gode della fiducia del tecnico Gasperini, suo estimatore fin dalle giovanili della Juventus. Fino ad adesso e in questo campionato, Sculli ha disputato 18 gare e realizzato 7 reti. A completare questo tridente è l’ex rosanero Bosko Jankovic. Il serbo è passato nelle file del grifone nel settembre del 2008, visto che nel Palermo dell’allora tecnico Stefano Colantuono trovava poco spazio. E’ un giocatore rapido che possiede forza e tecnica ed è anche dotato di un buon tiro dalla distanza con entrambi i piedi. La sua posizione ideale è quella di trequartista sinistro. In questo campionato ha disputato 11 gare e realizzato 5 reti, tra le quali una contro il Torino il 10 gennaio scorso, la prima in maglia rossoblu ed un’altra contro il Lecce , con uno splendido colpo di tacco.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy