“Lerba del vicino”: Delio Rossi, zemaniano doc

“Lerba del vicino”: Delio Rossi, zemaniano doc

di Roberta Siino Per Delio Rossi è la quarta stagione sulla panchina della Lazio e nonostante abbia il contratto in scadenza, l’obiettivo del tecnico riminese è quello di.

Commenta per primo!

di Roberta Siino Per Delio Rossi è la quarta stagione sulla panchina della Lazio e nonostante abbia il contratto in scadenza, l’obiettivo del tecnico riminese è quello di riscattare l’ultima deludente annata. Un grande lavoratore Delio Rossi che ha quasi sempre ottenuto ottimi risultati con le sue squadre. Il curriculum del tecnico nato a Rimini il 26 gennaio 1960, è di tutto rispetto; niente trofei in bacheca ma ottimi campionati quasi ovunque. Da calciatore ha militato dal 1978 al 1980 nel Forlimpopoli, nel 1980 nel Cattolica, dal 1981 al 1987 nel Foggia e nel 1989 nell’Andria. Appese le scarpe al chioso, Rossi consegue il patentino di allenatore ed inizia la sua carriera da tecnico nel 1990 sulla panchina dell’US Torremaggiore, squadra del campionato promozione, per poi allenare le giovanili del Foggia e la Salernitana in serie C1 nel 1993. Il tecnico romagnolo riesce a portare la squadra campana dalla C1 alla B. Nel 1995 ritorna al Foggia, per passare poi al Pescara l’anno successivo. Nel 1997 fa ritorno in terra campana, dove riesce a portare la Salernitana in serie A ai danni del Venezia. Dopo esser stato esonerato due volte dall’allora presidente della Salernitana, Aniello Aliberti, Delio Rossi approda prima sulla panchina del Genoa, poi a Pescara ed infine a Lecce, conquistando la promozione in A nella stagione 2002/2003. Nel campionato 2004/2005, alla 15ma giornata gli viene affidata la guida tecnica dell’Atalanta, ultima in classifica, ma Rossi non evita ai bergamaschi la retrocessione. Così, nell’estate del 2005 approda alla Lazio. Alla sua prima stagione sulla panchina biancoceleste, Delio Rossi ottiene un sesto posto in classifica, penalizzato poi per la vicenda “Calciopoli” di 30 punti. La seconda stagione, quella 2006/2007, inizia con una penalità di 11 punti, ridotti poi a 3 e finendo il campionato terzo in classifica che vuol dire preliminari di Champions League. La scorsa stagione, la Lazio si piazza dodicesima ma nonostante questo il presidente Lotito decide di confermarlo per il campionato 2008/2009. Le squadre allenate da Delio Rossi hanno sempre avuto carattere ed è quello che la compagine biancoceleste ha fatto vedere in questa parte di campionato.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy