L’erba del vicino: Juan-Mexes, doppio muro

L’erba del vicino: Juan-Mexes, doppio muro

di Roberta Siino La coppia centrale difensiva della Roma di Luciano Spalletti, prossima avversaria dei rosanero è formata da due giocatori di grande spessore tecnico e di carattere da leader:.

Commenta per primo!

di Roberta Siino La coppia centrale difensiva della Roma di Luciano Spalletti, prossima avversaria dei rosanero è formata da due giocatori di grande spessore tecnico e di carattere da leader: il francese Philippe Mexès, oggetto del desiderio di mezza Europa (Milan in testa), e dal brasiliano Juan (nazionale inamovibile della Selecao). Nato a Tolosa il 30 marzo 1982, Mexès è un difensore dotato di un fisico agile ma imponente (187 cm per 82 chilogrammi) e di una buona tecnica. Possiede delle ottime doti aeree che gli consentono di mettere in difficoltà le difese avversarie sui calci piazzati. Cresce calcisticamente nelle giovanili del Toulouse FC, per poi approdare nel 1997 nelle giovanili dell’Auxerre. Nel 1999 passa in prima squadra, sempre con l’Auxerre, squadra della serie A francese. In cinque stagioni (dal 1999 al 2004), il difensore centrale disputa in totale 133 gare, realizzando 6 reti e vincendo con la maglia bianca una Coppa di Francia nella stagione 2002/2003. Philippe, grazie alle sue buone prestazioni sul terreno di gioco, attira l’interesse di molti club europei, tra cui la Roma che lo acquista nell’agosto del 2004, per sostituire Walter Samuel ceduto al Real Madrid. Il francese doveva arrivare a parametro zero ma, dopo una lunga querelle fra il club giallorosso e quello francese, l’Uefa da ragione alla società transalpina e la Roma così, non solo lo paga 8 milioni di euro ma gli viene vietato anche di acquistare giocatori durante il mercato dell’estate del 2005 e del gennaio 2006. Le sue prime stagioni in giallorosso non sono delle migliori, complice qualche espulsione di troppo ed un infortunio. Ma nel 2005, con l’arrivo di Luciano Spalletti sulla panchina dei capitolini, le cose cambiano. Mexès, dopo l’addio di Kuffour alla Roma, diventa il titolare della difesa e guadagnandosi la fiducia di tutto l’ambiente giallorosso. Dal 2004 ad oggi, in campionato con la maglia della Roma, Mexès ha collezionato 125 presenze e realizzato 8 reti. Juan Silveira Dos Santos, questo il suo nome per intero, è nato a Rio de Janeiro, in Brasile il primo febbraio 1979. Dotato di un buon colpo di testa, è abile nell’anticipare l’avversario e nel giocare palla a terra. Juan inizia la sua carriera calcistica nel Flamengo, squadra della serie A brasiliana, dove disputa dal 1995 al 2001 77 gare e realizza sei reti. Nel 2002 approda in Germania, vestendo la maglia del Bayer Leverkusen. Veste la maglia del club tedesco per cinque stagioni (dal 2002 al 2005), giocando in totale 139 partite e realizzando 10 reti. Nell’estate del 2007, viene acquistato dalla Roma, dove mister Spalletti lo inserisce fin da subito tra i quattro difensori titolari, disputando 22 gare e realizzando due reti. In questo campionato, il brasiliano è stato vittima di vari risentimenti muscolari recuperando quasi subito e disputando fino ad ora 14 gare, realizzando anche una rete, nella trasferta di Lecce.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy