JUVENTUS-PALERMO: finale 3-0, IL COMMENTO

JUVENTUS-PALERMO: finale 3-0, IL COMMENTO

Il secondo tempo di Juventus-Palermo ha messo in luce tutti i limiti tecnici e tattici dei rosanero, inferiori dal punto di vista del gioco e della qualità dei singoli calciatori. Lassenza di.

Commenta per primo!

Il secondo tempo di Juventus-Palermo ha messo in luce tutti i limiti tecnici e tattici dei rosanero, inferiori dal punto di vista del gioco e della qualità dei singoli calciatori. Lassenza di un attaccante vero in avanti ha impedito alla squadra di Mangia di avere un punto di riferimento di peso. Il Palermo ha perso anche perché nella porta rosanero cera Tzorvas e non Buffon: il portiere della nazionale italiana è stato sempre decisivo, il greco non è riuscito ad intercettare nessuna palla arrivata nella sua porta. Male il secondo tempo di quasi tutti i rosa, in particolar modo quello dellimpalpabile Ilicic e quello dell’inconsistente Zahavi che non sono mai riusciti ad entrare in partita neanche sufficientemente. E un 3-0 pesante e meritato per la Juve e per il Palermo: i bianconeri sono stati solidi e con le idee chiare per tutta la gara, mentre i rosa sono andati avanti improvvisando schemi di gioco con rassegnazione. La grinta che aveva portato Mangia al suo arrivo e che il Palermo trasformava in pressing per novanta minuti sembra che si stia spegnendo partita dopo partita, e questo è un segnale dallarme preoccupante per una squadra che deve compensare con sacrifici e corsa i propri limiti per arrivare in fretta alla salvezza aritmetica. di Sarah Castellana

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy