Ilievski: “TUTTA VERITA’ SU PALERMO-BARI”

Ilievski: “TUTTA VERITA’ SU PALERMO-BARI”

Nel corso dell’intervista rilasciata a Repubblica (leggi qui la versione integrale), Ilievski, il principale latitante del calcioscommesse, ha anche parlato di Palermo-Bari e ciò che colpisce.

Commenta per primo!

Nel corso dell’intervista rilasciata a Repubblica (leggi qui la versione integrale), Ilievski, il principale latitante del calcioscommesse, ha anche parlato di Palermo-Bari e ciò che colpisce nel suo lungo racconto sono gli aneddoti e i dettagli. Come “la faccia di Bentivoglio” quando Ilievski entrava nella sua stanza d’albergo prima del match disputato al Renzo Barbera. “Masiello l’aveva costretto a incontrarmi per farmi vedere che la partita era aggiustata. Io gli avrei dato dei soldi per quella dritta, il Bari avrebbe perso quasi certamente e lui avrebbe fatto il colpo. Ma si vedeva da un chilometro di distanza che Bentivoglio se la stava facendo addosso: tremava, era pallido – ha spiegato il super latitante – Mi stavano truffando. E allo stadio si è visto subito. Così mi sono coperto: ho chiamato il mio amico Dan a Singapore (il capo del calcioscommesse mondiale, secondo i pm, ndr) e gli ho detto, ‘punta sul Palermo’, così siamo andati in pari”. Secondo questo racconto, dunque, si evince che lo “zingaro” si trovava nel capoluogo siciliano nel giorno di quella partita (adesso al vaglio degli inquirenti, ndr) dove ha avuto accesso nell’hotel cittadino che ospitava il ritiro prepartita del Bari di Mutti, prima di recarsi allo stadio Barbera.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy