ILIe#268;Ie#262;”Italia come pensavo,no Europa sofferenza”

ILIe#268;Ie#262;”Italia come pensavo,no Europa sofferenza”

Protagonista indiscusso di questa prima parte di stagione, Josip Ilie#269;ie#269; si è concesso ad una lunga intervista al quotidiano “La Repubblica”, oggi in edicola. “Come.

Commenta per primo!

Protagonista indiscusso di questa prima parte di stagione, Josip Ilie#269;ie#269; si è concesso ad una lunga intervista al quotidiano “La Repubblica”, oggi in edicola. “Come è cambiata la mia vita da quando sono a Palermo? La mia vita è cambiata ma solo quella professionale. Io sono sempre la stessa persona che oggi fa il suo lavoro in unaltra nazione diversa e nel campionato più importante del mondo. Questo però non ha cambiato il mio modo di essere. Continuo a lavorare per crescere e per fare sempre meglio”. Dal campionato sloveno a quello italiano. “Che effetto fa essere uno dei protagonisti della Serie A? Il campionato italiano me lo aspettavo proprio così. Tutto è a un livello superiore rispetto al campionato sloveno, ma quello che mi dà soddisfazione è il fatto di essermi inserito e abituato così velocemente”. Avendo disputato il preliminare di Europa League con la sua precedente squadra, il Maribor, Ilie#269;ie#269;, così come il suo compagno Bae#269;inovie#269; non è impiegabile nelle partite europee. “Quanto ci pesa? Tantissimo. Ogni calciatore farebbe di tutto per giocare in Europa con la maglia della proprio squadra. Non poterlo fare è una sofferenza”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy