Il Romanista: “Umiliati dall’ultima in classifica”

Il Romanista: “Umiliati dall’ultima in classifica”

Mediagol.it vi riporta un’estratto dell’articolo del quotidiano di Roma “il Romanista” che segue le sorti della squadra giallorossa. “La Roma dai due volti ha dato il peggio di sè contro.

Commenta per primo!

Mediagol.it vi riporta un’estratto dell’articolo del quotidiano di Roma “il Romanista” che segue le sorti della squadra giallorossa. “La Roma dai due volti ha dato il peggio di sè contro l’ultima in classifica. E’ incredibile come la squadra giallorossa sia riuscita a superare la Juventus capolista solo poche settimane fa e sia riuscita, allo stesso tempo, a recitare il ruolo di vittima sacrificale proprio contro i più deboli del campionato. Esattamente come nella passata stagione (quando l’undici di Luis Enrique incappò in una figuraccia a Lecce, ndr), la Roma ha rovinato la Pasqua ai suoi tifosi. In campo ci sono stati solo i rosanero: due gol, un palo, una traversa e tre punti. Andreazzoli l’aveva detto che l’arma in più del Palermo sarebbe stata la disperazione. Sannino e i suoi avevano vinto l’ultima partita quattro mesi fa, la Roma aveva chiuso senza gol l’ultima volta il 13 gennaio a Catania: la differenza ha finito per farla Miccoli, uno che nemmeno doveva essere in campo, insieme a una difesa piuttosto approssimativa nelle marcature e a una generale involuzione di idee e soprattutto di personalità. La partita è iniziata subito in salita per la Roma. Al 7′ uno scatenato Miccoli centra la traversa con un calcio di punizione dal limite, quindi avvia l’azione del vantaggio lasciando sul posto Piris in palleggio e aprendo per Ilicic, stop con il destro e tiro con il sinistro, Castan e Burdisso sono in ritardo, Stekelenburg si aspetta il diagonale e resta immobile, il pallone invece è sul primo palo e finisce in rete. Passa un minuto e il Palermo sfiora il raddoppio ancora con Ilicic, il palo salva la Roma. Della reazione giallorossa non c’è traccia. Al 34′ si fa vedere Totti con un destro di prima intenzione respinto da Sorrentino, sulla ribattuta non fa in tempo ad arrivare Lamela. E’ il primo vero tiro in porta della Roma, che un minuto dopo incassa il 2-0 al termine di un’azione da far vedere nelle scuole calcio per mostrare cosa non si deve fare: Ilicic è libero di controllare sul lato corto dell’area e servire dalla parte opposta Miccoli, esterno destro in aticipo secco su Burdisso e palla in buca. Per la Roma è notte fonda. In occasione del derby bisognerà tirare fuori ben altra prestazione”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy