IL GIORNO DEL BIG MATCHDelio Rossi: “Andate allo stadio a tifare Palermo vestiti di rosanero”

IL GIORNO DEL BIG MATCHDelio Rossi: “Andate allo stadio a tifare Palermo vestiti di rosanero”

Lallenatore del Palermo, Delio Rossi, ha parlato prima della super sfida di questa sera tra la sua squadra e lInter di Mourinho. Mediagol.it ha raccolto le sue dichiarazioni. Dopo la gara di.

Commenta per primo!

Lallenatore del Palermo, Delio Rossi, ha parlato prima della super sfida di questa sera tra la sua squadra e lInter di Mourinho. Mediagol.it ha raccolto le sue dichiarazioni. Dopo la gara di Champions League dellInter, quale è il vero volto dei nerazzurri? “Difficile dire quale sia il vero volto dellInter non essendo io il tecnico dei nerazzurri. In una manifestazione importante come la Champions League si gioca la partita della vita, anche se sono giocatori abituati a questo tipo di partite, però anche inconsciamente a Catania può essere intervenuta una certa paura di farsi male. Comunque penso che anche per tutto il calcio italiano sia uno stimolo la vittoria dei nerazzurri. So che lunica cosa che mi da speranza non è lInter vista col Catania ma che il Palermo giochi da Palermo, è lunico modo per potercela giocare”. Cè un uomo che teme in particolare? “Penso che a differenza delle squadre di livello nazionale lInter abbini nei suoi giocatori sia fisicità che tecnica in tutti i suoi 11 titolari. E la differenza con le altre squadre italiane, poi sicuramente avrà dei punti deboli, speriamo di riuscirli a evidenziare domani sera”. Oltre al Palermo chi vede in corsa per la corsa a un posto per la Champions? Genoa e Fiorentina possono farcela? “Io credo che in questo momento il Palermo sia artefice del suo destino ed è un motivo di vanto visto che dodici mesi fa non era così e per sperare di arrivare in alto cera bisogno di credere nelle disgrazie altrui. Poi a dieci partite dalla fine bisogna capire quanta birra la squadra avrà in corpo nelle partite più calde della stagione”. Al “Barbera” ci sarà il tutto esaurito… “So bene che al sud si riempie lo stadio nelle partite contro le grandi del nord, però penso che sarebbe bello che il popolo rosanero si facesse riconoscere vestendo in qualche modo i colori della squadra. Anche perché penso che se tutti questi tifosi venissero allo stadio per vedere il Palermo e non lInter riempirebbero gli spalti anche contro il Chievo o il Livorno”. Come sta vivendo la squadra questo momento particolare del campionato? “I ragazzi sanno di starsi giocando parecchio e da questo punto di vista sono sicuro che daranno il massimo. Sul discorso delluomo da fermare nellInter mi rendo conto che non cè un giocatore più temibile degli altri, a me queste partite piacciono perché si affrontano i migliori giocatori”. Mister, come vede la Juventus? “I bianconeri sono una società che solitamente lotta per altri obiettivi e non credo che leliminazione dallEuropa League possa in qualche modo spegnere le loro ambizioni per il campionato, anzi, probabilmente sarà ancora più concentrata sullobiettivo Champions League e forse è più un problema per noi che un vantaggio”. Come si batte lInter? Cè un punto debole o qualcosa di particolare che bisogna fare? “Noi abbiamo le nostre caratteristiche, sicuramente terremo conto delle qualità dellInter, ma penso che non abbiamo una squadra che possa fare una gara di contenimento, scenderemo in campo e ce la giocheremo. Mi fa piacere che mi facciate tante domande sullInter e non sul Palermo, questo vuol dire che stiamo facendo un grande campionato e che possiamo colmare quello step che ci separa dalle grandi squadre. Ovviamente penso che se arriviamo sopra allora avremo colmato questo step, altrimenti vorrà dire che cè ancora da lavorare per riuscirci”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy