IACHINI:”Spiego cosa cambia nel centrocampo a 3″

IACHINI:”Spiego cosa cambia nel centrocampo a 3″

“Solo con il lavoro potremo vedere una squadra diversa che possa anche reggere un certo tipo di lavoro. Io credo che a prescindere dai moduli, che contano relativamente, il gruppo deve lavorare per.

Commenta per primo!

“Solo con il lavoro potremo vedere una squadra diversa che possa anche reggere un certo tipo di lavoro. Io credo che a prescindere dai moduli, che contano relativamente, il gruppo deve lavorare per cercare il giusto equilibrio”. E il messaggio lanciato dallallenatore del Palermo, Giuseppe Iachini. “Questa è una squadra che ha grossi margini di miglioramento e, grazie al lavoro sul campo, potranno essere affinati questi dettagli – ha aggiunto il tecnico originario di Ascoli Piceno ai microfoni di Tgs -. Il fatto di giocare a 3 a centrocampo cambia limpostazione di tutto il modulo, giocando un calcio più corto più rapido. Detto questo, per un centrocampo a 3, varia qualcosa dietro nella linea difensiva. Una linea a 3 o 4 dà un peso diverso alla retroguardia”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy