Iachini: “Palermo non è Venezia, Zamparini..”

Iachini: “Palermo non è Venezia, Zamparini..”

Chievo-Palermo non riguarda solo la classifica delle due squadre, ma una schiera di formazioni che lottano per non retrocedere. Tra queste c’è il Siena, fanalino di coda insieme ai.

Commenta per primo!

Chievo-Palermo non riguarda solo la classifica delle due squadre, ma una schiera di formazioni che lottano per non retrocedere. Tra queste c’è il Siena, fanalino di coda insieme ai rosanero. Un ultimo posto che stupisce Giuseppe Iachini, tecnico della formazione toscana con un passato da centrocampista vissuto alle pendici del Monte Pellegrino: “E’ una stagiona nata e proseguita male – ha dichiarato ai microfoni di Palermonews.it -. La società si è trovata a dover lottare per un obiettivo che non le appartiene. Tuttavia, credo che la rosa del Palermo non meriti l’ultimo posto in classifica. Il presidente lo conosciamo tutti: è passionale, tiene molto alla squadra e non ha mai lesinato sforzi economici per migliorarla. Se il Palermo in questi anni ha potuto godere grandi soddisfazioni bisogna dare i giusti meriti proprio a Zamparini, che lo ha riportato nel calcio che conta. Tutti quanti in questo momento devono rimanere compatti per superare le negatività. Nel calcio purtroppo i momenti difficili possono arrivare. Ci sono analogie col Venezia? Non credo – ha continuato Iachini, che visse in prima persona gli anni bui della formazione lagunare e il conseguente addio di Maurizio Zamparini -. Questo Palermo ha ottime qualità, si è rinforzato nel mercato di gennaio con elementi di spessore. Credo sia stato fatto di tutto per rendere la squadra competitiva. Spesso però i risultati del campo non coincidono con gli sforzi profusi. Quanto influisce la sfortuna? Ci sono annate nelle quali si prepara tutto nei minimi dettagli – ha precisato -, ma le cose non girano proprio”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy