Guidolin: “Quando allenavo Milito e Lavezzi…”

Guidolin: “Quando allenavo Milito e Lavezzi…”

Intervistato dal magazine “Roma” l’ex allenatore del Palermo Francesco Guidolin ha rivelato un retroscena che in pochi conosceranno: ai tempi in cui allenava il Genoa, nella stagione 2005,.

Commenta per primo!

Intervistato dal magazine “Roma” l’ex allenatore del Palermo Francesco Guidolin ha rivelato un retroscena che in pochi conosceranno: ai tempi in cui allenava il Genoa, nella stagione 2005, quando i grifoni furono retrocessi in serie B per illecito sportivo, l’attuale tecnico del Parma ha avuto a disposizione, per un solo mese, una coppia argentina di tutto rispetto, che domani si affronterà in Napoli-Genoa: Ezequiel Lavezzi e Diego Milito . “Lavezzi arrivò in compagnia dei suoi procuratori, era un ragazzino di appena 20 anni che sognava il grande calcio .Timido, impacciato, in sovrappeso, rispetto al giocatore che oggi conosciamo: arrivò al ritiro di Neustift con almeno 5 chili in più rispetto al peso forma. Amava la buona tavola, ma capì che in ritiro con la squadra non bisognava esagerare. Mi colpì subito per le doti tecniche. Era ben lontano dal rendimento di oggi, ma si notava lontano un miglio che con il pallone ci sapeva fare. Una coppia Lavezzi-Milito? Un incanto averli a propria disposizione, difficile disporre di meglio nel mondo. Il genoano sa attaccare la profondità come pochi, il partenopeo quando è in forma sposta gli equilibri e rapido come pochi. Impossibile trattenerlo quando parte in velocità”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy