GUIDOLIN: “Calma, Palermo e Juve no spacciate”

GUIDOLIN: “Calma, Palermo e Juve no spacciate”

La parola Champions Francesco Guidolin, il tecnico del miracolo bianconero, ancora non vuole pronunciarla. Per ora si limita a parlare di Europa, ma la classifica non mente e parla chiaro, alla.

Commenta per primo!

La parola Champions Francesco Guidolin, il tecnico del miracolo bianconero, ancora non vuole pronunciarla. Per ora si limita a parlare di Europa, ma la classifica non mente e parla chiaro, alla ventottesima giornata la sua Udinese è in lizza per un posto nellEuropa che conta, con un ampio vantaggio su Juventus (+11) e Palermo (+13). Ma come sanno tutti i tifosi del Palermo, volare basso è il motto del tecnico di CastelFranco Veneto. “Della squadra sono più che soddisfatto, senza nasconderci dobbiamo riconoscere che abbiamo fatto qualcosa di importante. La Champions? Abbiamo un buon vantaggio ma il torneo è ancora lungo e queste due squadre hanno un potenziale importante e quindi sono in grado di vincere tre gare di seguito. E noi possiamo anche subire altrettanti tonfi consecutivi. Avere uno, due, tre anche quattro punti di vantaggio quando in palio ce ne sono ancora 27 è relativo. Chi temo di più tra Lazio e Roma? Ho già detto che non ritengo spacciati Palermo e Juventus, in ogni caso le due romane hanno un organico importante, specie quello della Roma, a mio avviso il migliore in assoluto. Comunque non vogliamo vanificare quanto di bello abbiamo fatto, vogliamo tenere sino in fondo, vogliamo allungare il più possibile questi momenti magici e ai ragazzi chiedo ancor più dedizione, ma non devono fare calcoli”. E sul suo Palermo lex tecnico rosanero aggiunge: “Non siamo ancora in Europa. Starei accorto. I giornalisti pensino pure diversamente. Io guardo con un occhio bene aperto chi ci insegue. Le inseguitrici possono vincere tre partite di fila. Però siamo contenti del nostro vantaggio”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy