Gli ex di Genoa-Palermo: Biava, Jankovic e…

Gli ex di Genoa-Palermo: Biava, Jankovic e…

di Giovanni Marchese Sono quattro gli ex giocatori del Palermo che oggi militano nelle fila del Genoa. Il più importante è senza dubbio Giuseppe Biava, arrivato nel capoluogo siciliano.

Commenta per primo!

di Giovanni Marchese Sono quattro gli ex giocatori del Palermo che oggi militano nelle fila del Genoa. Il più importante è senza dubbio Giuseppe Biava, arrivato nel capoluogo siciliano nella finestra di mercato invernale del 2004 ed entrato subito nei cuori dei tifosi del Palermo. Conquistata la promozione in Serie A, diventa un pilastro della formazione che, con Guidolin in panchina, raggiunge il sesto posto e la storica qualificazione Uefa. Poi qualche infortunio di troppo lo lascia ai margini della squadra ma, più volte inserito in trattative di mercato, rifiuta qualasiasi destinazione (anche il trasferimento a Bergamo dove giocherebbe vicino casa) preferendo rimanere a Palermo anche col ruolo di riserva. Nessuno potrà mai dimenticare lo spettacolare gol di tacco che due anni fa aprì le marcature nella gara interna contro la Reggina per la prima gara di campionato 2006/2007. Per lui in totale 123 presenze e 5 reti con la maglia rosanero. Bosko Jankovic è una delle più grandi delusioni per il Palermo da quando è tornato in Serie A. Arrivato nell’estate 2007 dopo essere stato protagonista degli Europei Under 21 con la maglia della Serbia, l’ex giocatore del Mallorca non riesce a trovare con continuità il campo nè con Colantuono, nè tantomeno con Guidolin con cui ha un rapporto non certo idilliaco. Poche le sue gioie in maglia rosanero: un gol al 90′ che permette di battere in trasferta il Mlada Bolesav nel primo turno di Coppa Uefa (vittoria inutile perchè al ritorno i cechi passano il turno dopo i calci di rigore) e due reti inutili nel finale dello scorso campionato, con Colantuono in panchina. Quest’estate passa al Genoa all’ultimo giorno del mercato in prestito con diritto di riscatto. Opzione che Preziosi sembra intenzionato a far valere dopo le ultime buone prestazioni di Jankovic. Andrea Gasbarroni gioca nel Palermo per 18 mesi. Giocatore di grande classe, sfortunatamente ha visto tarpare la propria carriera dai numerosi infortuni e incomprensioni tattiche coi propri allenatori. Nel Palermo è protagonista della cavalcata verso la Serie A nel 2003/2004, ma passa numerosi periodi in infermeria o in panchina, visto che Guidolin non sa bene in quale posizione del campo inserire il campioncino: ci prova da ala, da trequartista e da seconda punta (memorabile una doppietta al Cagliari). La stagione successiva, in Serie A, però, il tecnico veneto gli preferisce fin da subito Franco Brienza e alla riapertura del mercato Andre Gasbarroni lascia Palermo per non tornarvi più. Per lui in totale 48 presenze e 6 reti. Francesco Modesto arriva a Palermo nell’ambito del trasferimento di Zamparini da Venezia a Palermo nell’estate del 2002. Il giocatore sembra avere delle buone potenzialità ma in rosa non riesce a trovare molto spazio, solo 13 presenze, spesso a partita in corso. Nel gennaio 2004 passa all’Ascoli, dove rimane un anno e mezzo in prestito, per poi essere girato definitivamente alla Reggina dove si rivelerà un ottimo terzino sinistro. Nel Palermo ci sono due ex giocatori del Genoa. Il primo è, naturalmente, Cesare Bovo, che l’anno scorso ha giocato in prestito al Grifone essendo chiuso a Palermo da Barzagli e Biava. Quest’anno, finalmente, la consacrazione a Palermo con un gol, proprio al Genoa, durante la partita di andata. L’altro ex è, invece, Giovanni Tedesco, addirittura capitano della squadra che subì la pesante penalizzazione, in seguito ad un caso di illecito sportivo, che portò il Genoa dritto dalla A alla C. Per lui 77 presenze e 9 reti con la maglia del Grifone da cui viene acquistato dal Palermo nel gennaio 2006.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy