Galliani: “Nel 2001 ho pagato delle foto di Coco”

Galliani: “Nel 2001 ho pagato delle foto di Coco”

Adriano Galliani, durante l’udienza di giornata al processo sulla cosiddetta vicenda di Vallettopoli, ha ammesso davanti ai giudici di avere pagato, nell’estate 2001, per evitare la pubblicazione di.

Commenta per primo!

Adriano Galliani, durante l’udienza di giornata al processo sulla cosiddetta vicenda di Vallettopoli, ha ammesso davanti ai giudici di avere pagato, nell’estate 2001, per evitare la pubblicazione di alcune foto che ritraevano Francesco Coco in situazioni abbastanza imbarazzanti. L’intermediario dell’operazione fu un fotografo conosciuto da Galliani. “Nel luglio del 2001 – ha ricordato il dirigente rossonero – il mio amico Chiarini della agenzia “Olympia” mi riferì dell’esistenza di quegli scatti. Dopo averli visti, decisi che andavano tolti dal mercato nell’interesse del Milan e del ragazzo. Trattenni la somma pagata a Chiarini, con regolare fattura, dallo stipendio di Coco e, quando mi chiese delle spiegazioni, gli consegnai la busta con le foto e lo invitai a tornare da me se avesse avuto qualcosa da contestarmi. Non lo vidi piu'”. Non a caso, qualche mese dopo, il terzino in orbita-Nazionale venne ceduto al Barcellona in prestito e, 12 mesi più tardi, passò all’Inter nell’ambito dello scambio con Clarence Seedorf: senza dubbio il miglior “colpo” di Galliani nella sua carriera da dirigente del Milan.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy