FOTO, Cambiasso: “Telecamere spogliatoi? Io…”

FOTO, Cambiasso: “Telecamere spogliatoi? Io…”

Il centrocampista dell’Inter Esteban Cambiasso ha parlato in esclusiva ai microfoni di Sky, in collegamento dagli spogliatoi di San Siro, nel corso della conferenza stampa di presentazione della.

Commenta per primo!

Il centrocampista dell’Inter Esteban Cambiasso ha parlato in esclusiva ai microfoni di Sky, in collegamento dagli spogliatoi di San Siro, nel corso della conferenza stampa di presentazione della stagione calcistica di Sky 2010/2011. Quanto è contato lo spogliatoio dellInter per vincere così tanto in questi ultimi anni? Sicuramente il gruppo è molto importante, soprattutto nei momenti di sofferenza perché in tutte le annate ci sono i momenti di difficoltà ed è lì che bisogna compattarsi e cercare di andare avanti correggendo gli errori e puntando sui punti forti. Credo che in questo noi siamo stati molto bravi perché non è facile avere una continuità come quella che abbiamo avuto in passato e che vogliamo ripetere in questi anni. C’è qualche rito o qualche scaramanzia particolare che hai nello spogliatoio prima della partita? No, io mai, scaramanzie mai e se ne avessi qualcuna piccolina, non la direi. Non sono per nulla scaramantico. Chi è nello spogliatoio dell’Inter il compagno di squadra più vivace? Se c’è un cosa forte negli spogliatoi, questa bisogna tenerla in segreto per cui le cose che succedono dentro di solito bisogna tenerle dentro anche se adesso sarà molto più difficile con la presenza delle telecamere. Cos’è cambiato nello spogliatoio dell’Inter, da Mourinho a Benitez? Lo spogliatoio rimane lo stesso, il gruppo ha sofferto piccole variazioni ma quando rimane una maggioranza di giocatori rispetto all’anno precedente, le cose sono sempre simili. Poi, quanto ai metodi di lavoro, sicuramente cambia qualcosa però si cerca di mantenere una continuità perché non si può cambiare tutto in un colpo. Che effetto ti farebbe vedere Ibra nello spogliatoio del Milan? Sono appena due chiacchiere per poter pensare ad una realizzazione di un passaggio del genere. Bisogna aspettare, anche il loro Amministratore Delegato non ha dato molta fiducia a questa operazione, parlava di una percentuale bassa. Solo quando questo comincerà a realizzarsi, potrò dare un’opinione.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy