Europa: lUe boccia proposta Platini del 6+5

Europa: lUe boccia proposta Platini del 6+5

“Capiamo e simpatizziamo con la Fifa e altri riguardo ad un maggior equilibrio nel calcio. Ma differiamo sui mezzi per raggiungere questo scopo”: è quanto sottolineano, in una nota, i.

Commenta per primo!

“Capiamo e simpatizziamo con la Fifa e altri riguardo ad un maggior equilibrio nel calcio. Ma differiamo sui mezzi per raggiungere questo scopo”: è quanto sottolineano, in una nota, i commissari Ue Jan Figel e Vladimir Spidla, in seguito ad un Consiglio informale dei ministri Ue dello sport, sulle proposte relative alla regola del 6+5 sui giocatori stranieri. “Le regole del 6+5 della Fifa – sottolineano – è basata su una discriminazione diretta in base alla nazionalità e quindi è contraria a uno dei principi fondamentali delle norme comunitarie. Dobbiamo esaminare nel dettaglio la proposta di Platini per la Uefa prima di trarre una posizione finale”, osservano i due commissari i quali ricordano tuttavia che “la libera circolazione dei lavoratori è un principio fondamentale dellUe. Ed una proposta di vietare tutti i trasferimenti dei minori di 18 anni sembrerebbe, a prima vista, una discriminazione indiretta della libera circolazione dei lavoratori”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy