Euro 2008: Amauri tifa per Donadoni

Euro 2008: Amauri tifa per Donadoni

A guardare gli Europei di calcio cè un tifoso speciale. Brasiliano di nascita, ma con un futuro forse nella Nazionale italiana. Si tratta dellex rosanero Amauri che da Jesolo si gode le.

Commenta per primo!

A guardare gli Europei di calcio cè un tifoso speciale. Brasiliano di nascita, ma con un futuro forse nella Nazionale italiana. Si tratta dellex rosanero Amauri che da Jesolo si gode le vacanze prima di tuffarsi nella nuova avventura con la maglia della Juventus. Alla Gazzetta dello Sport, il bomber parla dellItalia. “Spero ancora che possa vincere lEuropeo”. E poi dei programmi imminenti. “Dal 21 giugno mi allenerò a Cesenatico prima del ritiro di Pinzolo. Voglio farmi trovare pronto per la nuova stagione: voglio partire al massimo”. Come ha visto lItalia contro la Romania? “Ha disputato una grande partita ma è stata sfortunata. Il gol annullato a Toni era regolare”. Il suo compagno di squadra Buffon è stato straordinario. “Quando ha parato il rigore ho esultato come un tifoso”. Chi vincerà lEuropeo? “Mi auguro lItalia. Fare laccoppiata Mondiale ed Europeo sarebbe bello per tutti gli italiani”. Si sente già azzurro? “Se avessi avuto il passaporto italiano, Donadoni mi ha detto che mi avrebbe convocato. Non vedo lora che arrivi”. Quanto è forte il legame con la sua terra? “Noi brasiliani siamo come gli italiani, ci teniamo ai legami. Quando si può, In Italia ci ritroviamo per trascorrere momenti di svago tra giocatori brasiliani”. Dicono che lei sia una persona semplice. “Proprio così. Sono sempre con la mia famiglia: mia moglie Cynthia e i nostri figli Cindy, di 5 anni, e Hugo Leonardo, di 1 anno e 4 mesi”. A Jesolo preferisce non incontrare i giornalisti: perché? “Non sono schivo ma non intendo diventare schiavo di certi meccanismi mediatici che ci fanno perdere il senso della realtà. Amo i rapporti sinceri e una vita senza chiasso. A Palermo mi sono trovato benissimo, intendo mantenere questo stile di vita”. Quali obiettivi con la Juve? “Ho voglia di vincere”. Scudetto o Champions? “Tutti e due. Ci proveremo: si può vincere tutto”. Chi teme di più nella lotta per lo scudetto? “Presto per fare pronostici, anche se tutte le grandi saranno competitive”. E alla Juve trova Trezeguet… “E un giocatore fantastico. Pochi sanno fare gol come lui, per me sarebbe un onore giocare al suo fianco”. Cè qualcuno a cui si ispira? “Il mio idolo di sempre: Romario, semplicemente fantastico”. Si sente di promettere qualcosa ai tifosi? “Il massimo impegno. Non chiedetemi quanti gol segnerò, non sono capace di dare i numeri”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy