Equipe Sicilia: Primavera rosanero battuta 3-1

Equipe Sicilia: Primavera rosanero battuta 3-1

Si chiude col botto l’ottava edizione del progetto EQUIPE SICILIA, il progetto della CADIPE associati rivolto ai calciatori in cerca di una squadra. Infatti l’undici allenato da Tarcisio.

Commenta per primo!

Si chiude col botto l’ottava edizione del progetto EQUIPE SICILIA, il progetto della CADIPE associati rivolto ai calciatori in cerca di una squadra. Infatti l’undici allenato da Tarcisio Catanese ha battuto per 3-1 la Primavera del Palermo allo stadio comunale di Santa Flavia. Un risultato di prestigio pienamente meritato, che è maturato principalmente nel primo tempo. I 45 minuti iniziali vedono un leggero predominio dei quotati avversari rosanero, che hanno la prima occasione con Patti, ma la sua punizione finisce di poco alta. L’Equipe non si fa pregare e prova a segnare con Pietro Balistreri, ma il tentativo della punta è allontanato in due tempi da Braccalenti. Al 17’ la partita si sblocca grazie ad un cross dalla destra di Di Maggio che arriva in area, dove Aquino sfrutta la sua solitudine per siglare il vantaggio. Bentivegna prova poi un paio di numeri personali, ma senza risultati evidenti. Dopo la mezzora l’Equipe si scuote il torpore di dosso e Balistreri, tra i migliori in campo, segna il gol dell’1-1 al 35’, mettendo in rete il cross partito da destra dal piede di Giovanni Fricano e indirizzato sul secondo palo. Ancora frastornati, i giovani rosanero subiscono il raddoppio dopo 120 secondi, a causa di un autogol di Accardi nato da un cross da sinistra di Gianmarco Corsino, e rispedito al centro da Virginio Noto. Però la palla invece di finire ad una punta dell’Equipe, sbatte sulla schiena del difensore della Primavera che si trovava sulla linea di porta. Il secondo tempo vede il naturale pressing dei padroni di casa, ma l’Equipe controlla senza troppi affanni. Anche se non mancano i brividi, come la traversa colpita da Patanè pochi secondi dopo il ritorno in campo. La Primavera continua a macinare azioni personali, e gli uomini di Catanese agiscono di rimessa, come al 75’, quando Balistreri si invola in contropiede e supera Pellitteri con un morbido pallonetto. Le ultime emozioni si verificano tra l’80’ e l’82’: prima viene assegnato un rigore al Palermo per un fallo di mani, ma Giuseppe Ingrassia para il rasoterra di Fiordilino; poi Domingos crossa al centro per Calabrese che spreca un comodo appoggio sottomisura spedendo di piatto la palla sopra la traversa. Alla fine il punteggio non cambia, e l’Equipe festeggia la prima vittoria stagionale, frutto di un ottimo lavoro di squadra, nel quale hanno brillato particolarmente Balistreri, Noto e Fricano.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy