Elizondo: “In verità non vidi testata di Zidane”

Elizondo: “In verità non vidi testata di Zidane”

L’episodio che più si associa alla vittoria del Mondiale ‘Germania 2006’ da parte dell’Italia di Lippi è la testata di Zinedine Zidane a Marco Materazzi, ai supplementari della finale..

Commenta per primo!

L’episodio che più si associa alla vittoria del Mondiale ‘Germania 2006’ da parte dell’Italia di Lippi è la testata di Zinedine Zidane a Marco Materazzi, ai supplementari della finale. L’arbitro di quell’incontro era Horacio Elizondo che è tornato a parlare di quella finale lì, attraverso le colonne del portale inglese Blizzard. “E’ successo tutto via auricolare. Quando Materrazzi è caduto a terra, la palla era da un’altra parte del campo ed io ero concentrato in quel frangente – ha spiegato il direttore di gara in quel di Berlino -. Ho avuto subito dei dubbi, qualcosa di grave doveva per forza essere successo ma nessuno pareva avesse visto nulla. Poi mi ha chiamato Luis Medina Cantalejo, il quarto uomo, urlando ‘Horacio, Horacio. Io ho visto: un colpo di testa violento di Zidane proprio sul petto di Materazzi’. Allora chiesi all’assistente Dario, ma disse di non aver visto nulla. Com’era possibile? Comunque dovevo prendere una decisione, ed ero da solo: mi sono avvicinato a Zidane e gli mostrai il cartellino rosso. Ammetto che fu un gesto avventato, diciamo al buio, ma un minimo di verità c’era”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy