ECCO SERSE COSMI “SPERO DI ESSERE STIMATO COME ROSSI”

ECCO SERSE COSMI “SPERO DI ESSERE STIMATO COME ROSSI”

Hanno parlato a distanza di poche ore: uno alle 13, laltro in serata. Delio Rossi e Serse Cosmi, lamarezza e la felicità, il “vecchio” e il “nuovo” di casa Palermo. Entrambi gli allenatori.

Commenta per primo!

Hanno parlato a distanza di poche ore: uno alle 13, laltro in serata. Delio Rossi e Serse Cosmi, lamarezza e la felicità, il “vecchio” e il “nuovo” di casa Palermo. Entrambi gli allenatori accomunati dallumiltà mostrata al cospetto di telecamere e tifoseria rosanero: Rossi con gli occhi pieni di pianto, Cosmi di felicità. Serse lo sa bene che mister Delio era – ed è tuttora – amatissimo a Palermo, e uno dei primi pensieri lo ha rivolto proprio ai tifosi: “Spero di poter essere stimato dai tifosi rosanero come è stato con Delio Rossi – ha detto – Devo lavorare sul campo per guadagnare questa stima da parte dei tifosi e mi fa piacere che di lavorare in un contesto civile dove dopo un risultato pesantissimo contro lUdinese lallenatore è stato salutato dagli applausi, mentre la squadra è stata fischiata”. Poi il neo allenatore ha spiegato la ricetta per “ritrovare” il Palermo di inizio campionato e terminare la stagione nel migliore dei modi: “in questo momento la squadra ha bisogno di lavorare sullaspetto psicologico. Credo di dover fare un lavoro di questo tipo, come spesso accade quando qualcuno subentra in situazioni difficili”. E sul suo futuro: “Ho quattro mesi per meritare il rinnovo? Io non ho posto nessun veto, questi tre mesi o quattro per me significano tantissimo, a prescidnere dal rinnovo o dalla eventuale partenza, non è quello il mio problema, tanto che quando abbiamo parlato del contratto ho chiest prima quale fosse lobiettivo della società, forse ho sbagliato perché il presidente ha ovviamente chiesto la Champions League!”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy