DYBALA: non è sereno, parlano mister e capitano

DYBALA: non è sereno, parlano mister e capitano

Il caos tra Instituto de Cordoba, Palermo e gli agenti di Paulo Dybala hanno tolto la giusta serenità al giovane attaccante in procinto di trasferirsi in Italia. A confermare il momento.

Commenta per primo!

Il caos tra Instituto de Cordoba, Palermo e gli agenti di Paulo Dybala hanno tolto la giusta serenità al giovane attaccante in procinto di trasferirsi in Italia. A confermare il momento particolare attraverso dal promettente bomber argentino – anticipato in queste ore dalla nostra redazione in una news delle 12.49 di oggi – anche i personaggi più noti in casa Instituto che ci vivono a stretto contatto. “E’ inevitabile che tutto questa situazione particolare che si è creata tra la società, l’entourage e la squadra italiana in questione (il Palermo, ndr) ha anche colpito il ragazzo che ha soltanto 18 anni – ha spiegato il tecnico dell’Instituto, Dario Franco – ce ne siamo accorti e lo capiamo benissimo, è normalissimo. Anche per questo stiamo cercando di stargli particolarmente vicini tutti per cercare di lasciarlo tranquillo, lavoriamo sul suo stato d’animo”. L’allenatore non è stato l’unico a spezzare una lancia in favore di Dybala. Anche lo spogliatoio si è stretto attorno al giovane prodigio. “Stiamo aiutando Paulo, come sempre, stargli vicino e farlo stare bene e sereno è il minimo che noi possiamo fare – le parole del capitano Osvaldo Barsottini raccolte ed evidenziate da Mediagol.it – Il suo calo di rendimento colpa del Palermo e della particolare situazione di mercato? E’ chiaro che ultimamente per lui non è facilissimo giocare. Sapere e sentire certe cose alla sua età non può lasciarlo indifferente”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy