Ds Ravenna: “Vero, scommettevo ma cè perché”

Ds Ravenna: “Vero, scommettevo ma cè perché”

Giorgio Buffone, direttore sportivo del Ravenna Calcio, ha spiegato di avere fatto tutto ciò che gli è contestato nellordinanza di custodia cautelare che lo ha portato in carcere.

Commenta per primo!

Giorgio Buffone, direttore sportivo del Ravenna Calcio, ha spiegato di avere fatto tutto ciò che gli è contestato nellordinanza di custodia cautelare che lo ha portato in carcere nellambito dellinchiesta sulle partite truccate “solo per amore” della squadra di cui è direttore sportivo, il Ravenna. Lo ha spiegato uno dei suoi legali, Alfonso Vaccari, al termine dellinterrogatorio di garanzia davanti al gip di Cremona Guido Salvini. “Pensate – ha spiegato il legale – che si tratta di combine che non sono mai riuscite”. Il dirigente avrebbe cercato le combine pr salvare il club dai debiti.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy