DIRITTI TV: alla Juve 100 milioni, al Pescara 24

DIRITTI TV: alla Juve 100 milioni, al Pescara 24

A conclusione di una lunga giornata in Lega Calcio i 20 presidenti delle società di serie A hanno raggiunto un accordo per la ripartizione dei diritti tv per il triennio 2012-2015. Secondo.

Commenta per primo!

A conclusione di una lunga giornata in Lega Calcio i 20 presidenti delle società di serie A hanno raggiunto un accordo per la ripartizione dei diritti tv per il triennio 2012-2015. Secondo quanto riportato dal Sole 24 ore, con la stagione in corso è entrato in vigore il nuovo contratto triennale, che comporta un incremento delle risorse disponibili dagli 866 milioni di euro della stagione scorsa ai 1.006 milioni della stagione 2014-2015. Per la stagione 2012-2013 l’importo totale da ripartire è di 966 milioni. La cifra netta viene così suddivisa: 40% in parti uguali; 30% sulla base del bacino d’utenza (25% sulla base dei sostenitori e 5% sulla base della popolazione residente nel Comune in cui gioca la squadra); 30% sulla base dei risultati ottenuti dalla squadra. Secondo i nuovi parametri per le prossime stagioni sarebbe proprio la Juventus a giovarne con oltre 100 milioni di euro, subito a ruota le due milanesi con poco meno di 90 milioni, molto più indietro Napoli e Roma con circa 65 milioni di euro. Chiude la classifica il Pescara con solo 24 milioni di euro, una forbice così ampia che creerebbe un nuovo squilibrio nel massimo campionato italiano.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy