Dir. Polisportiva Budoni: “Vi racconto Sirigu jr…”

Dir. Polisportiva Budoni: “Vi racconto Sirigu jr…”

Il Palermo sta perfezionando il tesseramento di Giampaolo Sirigu, difensore laterale classe ’94 fratello del portiere rosanero Salvatore. Il ragazzo arriva dalla Polisportiva Budoni,.

Commenta per primo!

Il Palermo sta perfezionando il tesseramento di Giampaolo Sirigu, difensore laterale classe ’94 fratello del portiere rosanero Salvatore. Il ragazzo arriva dalla Polisportiva Budoni, società giovanile sarda e per saperne di più la redazione di “Mediagol.it” ha rintracciato il direttore sportivo del club, Sandro Mereu. “Intanto è giusto precisare che ancora bisogna aspettare l’ufficialità anche se il grosso è stato fatto. Stiamo formulando i dettagli del trasferimento – ha premesso Mereu che poi si sofferma sulle qualità del giovane – è un ragazzo molto serio e la serietà che dimostra fuori la trasmette anche in campo. Sa il fatto suo, giustamente deve crescere ma ha un bagaglio tecnico importante e se tante società professionistiche l’hanno seguito si saranno accorti che c’è del materiale su cui lavorare. E’ un ragazzo che con noi quest’anno è stato aggregato quasi fisso in prima squadra dove lavorava comunque già lo scorso anno. Il prossimo anno sarebbe stato l’anno della consacrazione ma buon per lui se è riuscito ad arrivare prima tra i professionisti. Sa bene che è un’opportunità importante”. Mereu si è soffermato a parlare del ruolo del giovane Sirigu. “E’ un esterno sinistro che non butta mai la palla. Ha caratteristiche sia difensive che offensive. In avanti dà tanto perché riesce ad inserirsi negli spazi al momento giusto – ha spiegato il dirigente della Polisportiva Budoni – Il responsabile del settore giovanile dell’Ascoli dice che può giocare anche da difensore centrale? Diciamo che fisicamente ha le caratteristiche per farlo, essendo alto, ben strutturato e bravo di testa. Ma secondo me non ha la cattiveria giusta per fare il centrale, senza dubbio rende molto di più sulla fascia perché è in grado di farsela tutta, anche se parte da dietro, essendo dotato di un passo lungo e rapido”. Infine Mereu racconta brevemente come il giovane Sirigu ha vissuto il fatto di andare a Palermo e ritrovare quindi suo fratello, il portiere rosa Salvatore. “Sicuramente l’ha vissuta con entusiasmo ma lui è uno che tiene molto a farsi la sua strada da solo, non è stupido – ha spiegato Mereu – essendo un ragazzo serio e intelligente sa bene che pagherà il fatto di avere suo fratello che ha un nome di prestigio e proprio per questo vuole farsi strada per conto suo, tanto che credo proprio non andrà neanche a vivere con suo fratello anche perché hanno esigenze del tutto differenti”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy