Di Canio:”Milan doveva ammazzare subito i rosa”

Di Canio:”Milan doveva ammazzare subito i rosa”

Nel corso di “Serie A Live”, trasmissione in onda su Mediaset Premium, l’ex bandiera della Lazio Paolo Di Canio, oggi opinionista, ha detto la sua su Palermo-Milan. “Una squadra.

Commenta per primo!

Nel corso di “Serie A Live”, trasmissione in onda su Mediaset Premium, l’ex bandiera della Lazio Paolo Di Canio, oggi opinionista, ha detto la sua su Palermo-Milan. “Una squadra in enorme difficoltà come i rosanero che venivano da cinque sconfitte consecutive e dovevano necessariamente cercare di invertire il trend ma non stavano certo benissimo andava annichilita subito perché state certi che se il Palermo avesse subito un colpo subito, un altro, probabilmente sarebbe andato ancora in tilt – ha spiegato Di Canio – Poi è chiaro che se dai fiducia ad una squadra che deve riprendersi, è normale che se vede che non ha pressione e intensità nell’avversario alla lunga ci riesce, se invece aggredisci dall’inizio alla fine un avversario che viveva un momento psicologico particolare la cosa sarebbe cambiato. Il Milan questo non l’ha fatto e il Palermo è stato bravo ad approfittare di queste mancanze da parte dei rossoneri che a mio modo di vedere ieri al Barbera non hanno fatto quasi niente, se non quel forcing finale negli ultimi 20 minuti che era il minimo e che per caratteristiche della squadra era anche prevedibile”. Chiosa sull’assenza di Ibrahimovic. “Lo svedese l’ho spesso criticato per tanti aspetti ma è l’unico uomo in grado di attirare l’attenzione di tanti avversari e quindi di fare la differenza sia a livello personale, che per la squadra. Per questo penso che il Milan sia Ibra-dipendente”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy