Derby-scudetto decisivo a “San Siro” A Marassi in palio la Champions

Derby-scudetto decisivo a “San Siro” A Marassi in palio la Champions

di Giuseppe La Barbera La tappa numero 24 del campionato di Serie A toccherà l’apice domenica sera alle 20.30: nello stadio che è stato definito “La scala del calcio”,.

Commenta per primo!

di Giuseppe La Barbera La tappa numero 24 del campionato di Serie A toccherà l’apice domenica sera alle 20.30: nello stadio che è stato definito “La scala del calcio”, infatti, Inter e Milan si giocheranno importanti chance per aggiudicarsi il campionato. Se per la squadra di Mourinho, padrona di casa nell’occasione, potrebbe bastare anche un pareggio, nel caso in cui la Juve non conseguisse i tre punti contro la Samp, per i rossoneri la vittoria avrebbe virtù salvifiche nei confronti dell’intera stagione. Affinché il Milan possa ridurre le distanze dai cugini, che si trovano a + 8, c’è bisogno, quindi, di un’impresa simile all’andata: anche se è necessario dire che rispetto ad allora brilla meno la stella di Ronaldinho, uomo-partita quel 28 settembre con un colpo di testa vincente, decisamente un pezzo non pregiato e inconsueto del vasto repertorio, mostrato nell’amichevole di Londra tra il suo Brasile e l’Italia di Lippi. Sarà anche il derby delle assenze, con le defezioni illustri dei verdeoro Kakà e Maicon, fermi ai box a causa di fastidiosi infortuni, che potrebbero escluderli anche dalle prossime partite di Champions. Osservatore privilegiato dell’importante match di Milano, sarà la Juventus di Ranieri, che dopo la rocambolesca vittoria di Catania, ha riconquistato la seconda piazza, portandosi a sette lunghezze dall’ Inter. I bianconeri, però, troveranno sulla loro strada la Sampdoria di Antonio Cassano, oggetto neanche troppo nascosto dei loro desideri e di Giampaolo Pazzini, che sotto la Lanterna ha ritrovato la via del gol. Per quanto riguarda, invece, le altre gare domenicali delle 15 spicca su tutte la grande sfida del “Luigi Ferraris” tra Genoa e Fiorentina: i grifoni, reduci dalla netta sconfitta per 3-0 contro la Roma dovranno tentare di ritornare in quella quarta posizione, che proprio i viola di Prandelli gli hanno sottratto lo scorso week-end, grazie al fortunato successo contro la Lazio. Dello scontro diretto potrebbe beneficiare la lanciatissima Roma, che si trova a quota 40 come i rossoblù, appena una lunghezza sotto i toscani: per i giallorossi, però, si prospetta una domenica di passione contro l’ex tecnico Luigi Del Neri, a Bergamo, contro un’ Atalanta, capace di un ruolino di marcia di tutto rispetto tra le mura amiche, in virtù di ben 8 vittorie, un solo pareggio e tre sconfitte. Chiudono il quadro della ventiquattresima giornata: Cagliari-Lecce con i pugliesi pronti a bissare il recente successo esterno di Siena, nella “tana” del bomber Acquafresca, che qualche ora prima del match ha manifestato il suo desiderio di far rimanere i sardi in serie A a suon di reti, prima di tornare all’ Inter; lo spareggio salvezza tra Chievo e Catania al “Bentegodi”, dove gli etnei cercheranno l’attesissima prima vittoria in trasferta della stagione e, infine, il “derby bianconero” tra Siena e Udinese al “Franchi”, che sicuramente non avrà lo charme della stracittadina milanese che si svolgerà poco dopo, ma che in comune con la gara del “Meazza” ha almeno il forte equilibrio tra le due squadre che andranno in campo: 26 i punti dei toscani, 31 quelli dei friulani, guidati da Marino. Negli anticipi di ieri, due pareggi che lasciano l’amaro in bocca a Napoli e Lazio, mentre rinfrancano lo spirito di Torino e Bologna. All’Olimpico granata in vantaggio con Abate e raggiunti da Siviglia. In serata al San Paolo, lo psicodramma napoletano: gli azzurri di reja, andati in vantaggio con Maggio, si fanno riaggunatare dopo pochi minuti da Di Vaio, che sfrutta una topica colossale della difesa partenopea (dove il palermitano Rinaudo ha una buona dose di colpe). Per la squadra di De Laurentis l’impossibilità di tornare a cogliere i tre punti sta diventando un vero e proprio caso.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy