COSMI: “Tornerei subito al Genoa, ecco perché…”

COSMI: “Tornerei subito al Genoa, ecco perché…”

La gara di domenica contro il Palermo per il Genoa è di quelle da dentro e fuori. Dopo due sconfitte consecutive è giunto il momento di dare una scossa alla classifica e levarsi.

Commenta per primo!

La gara di domenica contro il Palermo per il Genoa è di quelle da dentro e fuori. Dopo due sconfitte consecutive è giunto il momento di dare una scossa alla classifica e levarsi definitivamente da una zona ancora per nulla sicura. La squadra di Ballardini se la dovrà vedere anche con un tecnico che per tanti motivi è e sarà sempre legato al mondo genoano. Serse Cosmi, infatti, ha lasciato un’impronta indelebile grazie al suo modo di comportarsi dentro e fuori dal campo, grazie ad girone d’andata straordinario e di quello di ritorno con troppe sbandate. In quella stagione successe davvero di tutto e così ancora oggi la tifoseria sul tecnico di Ponte San Giovanni è divisa. C’è chi lo ritiene senza colpa e chi invece gli imputa una certa mollezza nel finale costata poi la promozione. “Ognuno può pensare qualsiasi cosa sul sottoscritto, accetto ogni critica. Posso dire di aver sempre lavorato con un’intensità straordinaria per una tifoseria davvero fantastica che vive il calcio come piace a me. A tutti i miei colleghi auguro di allenare un anno il Genoa, un’esperienza che non ha eguali – ha dichiarato al “Corriere Mercantile” il neo allenatore del Palermo – Il mio rapporto con Genova? Qualche tempo fa la mia famiglia ha subìto una rapina in casa, sono entrati mentre dormivano, ci hanno chiuso in una stanza. Per staccare siamo subito partiti per Arenzano dove siamo stati una settimana, abbiamo ancora tanti amici. Basta per capire il mio rapporto con Genova? Se tornerei ad allenare i rossoblù? Subito”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy