Cesari: “Reggina-Palermo è da ripetere, così..”

Cesari: “Reggina-Palermo è da ripetere, così..”

Lex arbitro internazionale Graziano Cesari, nel corso delledizione delle 13 di Sportmediaset, si è soffermato sullepisodio del rigore non concesso alla Reggina, ammettendo che laccaduto.

Commenta per primo!

Lex arbitro internazionale Graziano Cesari, nel corso delledizione delle 13 di Sportmediaset, si è soffermato sullepisodio del rigore non concesso alla Reggina, ammettendo che laccaduto può costituire un episodio senza precedenti nella giurisprudenza sportiva italiana. In particolare Cesari si sofferma sulla norma che prevede la ripetizione del match in caso di violazione di principio di lealtà. Un episodio davvero singolare se si pensa che per una svista dellarbitro, lunico a pagare è stato il giocatore rosanero Sinisa Andelkovic. Ecco le parole di Graziano Cesari. “E stato codificato che pur in presenza di un errore tecnico gravissimo, ovvero la mancata concessione di un calcio di rigore per una parata, non si può ripetere la partita. Questo apre sicuramente un dibattito sulla inutilità della norma regolamentare applicata dal giudice sportivo. Se si parla di avere violato gli elementari principi di lealtà sportiva, sarebbe stato corretto farla rigiocare, invece così si penalizza sia la Reggina per il risultato sul campo, sia il Palermo per la squalifica del calciatore che non potrà essere utilizzato nel prossimo turno del campionato, ma anche larbitro per lelementare diritto di sbagliare che è impossibilitato a vedere per uninfelice posizione nel rettangolo di gioco. Una brutta pagina per la regolarità del campionato di Serie B”. Stupisce questa attenzione mediatica nei confronti del Palermo per il quale in passato non è stato dedicato lo stesso spazio nei tantissimi episodi a sfavore dei campionati precedenti che sono costati punti e traguardi prestigiosi alla compagine rosanero.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy