Causio: “Sbagliato cacciare Rossi,le colpe non sue”

Causio: “Sbagliato cacciare Rossi,le colpe non sue”

Intervenuto ai microfoni di Sky Sport 24, l’ex calciatore di Palermo, Juventus ed Inter Franco Causio ha detto la sua sulla situazione particolare che si vive in queste ore in casa rosanero e.

Commenta per primo!

Intervenuto ai microfoni di Sky Sport 24, l’ex calciatore di Palermo, Juventus ed Inter Franco Causio ha detto la sua sulla situazione particolare che si vive in queste ore in casa rosanero e che porterà all’esonero di Delio Rossi. “Io non penso che sia giusto esonerarlo e credo che bisogna andare avanti con lallenatore che ha cominciato la stagione. Il Palermo ha una squadra molto giovane, ha avuto degli infortuni, Pastore e Ilicic non sono in forma, Balzaretti è stato a lungo infortunato. I giovani non sono tutti allaltezza o almeno, quelli che devono sostituire i titolari non lo sono. Se mancano giocatori in difesa, centrocampo e in avanti non si può andare avanti. Bisogna capirlo che lallenatore non centra niente – ha spiegato il “Barone” – Io il cambio dallenatore penso non porti mai a niente, non so se Cosmi sarà lallenatore giusto, io avrei continuato e finito il campionato con lo stesso allenatore se fossi stato il presidente ma non voglio entrare nel merito della decisione. Poi Cosmi è uno che ha già avuto alcuni giocatori che ora sono nel Palermo e che ha giò allenato ai tempi del Perugia (Miccoli e Liverani, ndr)”. Causio parla anche dell’incredibile partita giocata oggi al “Renzo Barbera”. “LUdinese ha un allenatore, Guidolin, che ha fatto delle cose eccezionali nella sua carriera forse raccogliendo meno di quanto meritato. I friulani possono permettersi il lusso di avere giocatori come Di Natale e Sanchez – ha aggiunto – A questa squadra quando si lasciano certi spazi diventa devastante perché quei due uno contro uno sono micidiali. Anche se bisogna considerare che i rosanero hanno giocato con due giocatori espulsi, bisogna dire che la gara poteva finire anche con più gol di scarto e non ci sarebbe stato nulla da eccepire”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy