Castori: “Gattuso inesperto, B molto difficile”

Castori: “Gattuso inesperto, B molto difficile”

Contattato da Tuttomercatoweb, l’ex tecnico di Cesena e Varese, Fabrizio Castori, ha raccontato la propria esperienza con il Varese nella passata stagione, culminata con un esonero, adducendo la.

Commenta per primo!

Contattato da Tuttomercatoweb, l’ex tecnico di Cesena e Varese, Fabrizio Castori, ha raccontato la propria esperienza con il Varese nella passata stagione, culminata con un esonero, adducendo la colpa all’eccessiva frenesia di risultati della serie cadetta. “Due esoneri in sei giornate di campionato? Oramai non mi meraviglia più niente. Mi aspetto di tutto dal mondo del calcio. Lo scorso anno sono stato esonerato dal Varese a cinque giornate dalla fine del campionato e con la squadra che era in piena lotta per il playoff. Evidentemente non c’è pazienza nei confronti dei tecnici. Comanda la frenesia dei risultati”. Poi Castori ha anche parlato dell’arduo compito per un allenatore all’esordio di confrontarsi con il presidente Zamparini. “Pagato l’inesperienza? Per me sì. I numeri dicono che in sei partite ha perso tre volte e pareggiato una. Con Zamparini questo è un trend a rischio. La squadra era costruita per vincere e il suo è stato un ruolino di marcia compromettente. Credo, comunque, che Gattuso sapesse in quale situazione si stava mettendo una volta firmato il contratto con il Palermo”. L’ex Varese ha anche fatto una critica al mondo del calcio attratto dal grande nome più che dalla sicurezza di un allenatore che conosce la categoria, parlando poi di Montella come l’unico giovane ad avere le carte in regola per diventare un grande allenatore. “Oggi niente gavetta? Per me questa non è una cosa giusta. In questo modo rischiano di bruciarsi. Le società cercano allenatori giovani, senza curriculum, ma un minimo di esperienza in Serie B è fondamentale. Questa è una categoria molto difficile, nel calcio di oggi esiste di tutto e non bisogna meravigliarsi di niente. L’unico allenatore giovane che ha fatto eccezione finora è stato Vincenzo Montella. Solo lui ha dimostrato di essere già all’altezza”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy