Cannavaro: “Bello viene ora, un peccato andar via”

Cannavaro: “Bello viene ora, un peccato andar via”

“Abbiamo lavorato due anni, sarebbe un peccato tornare a casa. Anche perché il bello deve ancora venire. Io voglio solo la qualificazione e il primo successo perché poi cambia.

Commenta per primo!

“Abbiamo lavorato due anni, sarebbe un peccato tornare a casa. Anche perché il bello deve ancora venire. Io voglio solo la qualificazione e il primo successo perché poi cambia tutto”. Così il capitano della Nazionale, Fabio Cannavaro durante la conferenza stampa di ieri, alla vigilia del match con la Slovacchia. “Partita comprata con la Slovacchia? Mi vien da ridere – ha aggiunto Cannavaro – Se ho sentito mio fratello Paolo per parlare di Hamsik? No, non ho parlato di Hamsik con lui, non parliamo mai di calcio, mi ha solo detto di tornare più tardi possibile in Italia”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy