CALCIOMERCATO SERIE ABalotelli-Mourinho: chi resta lanno prossimo? Intanto il Milan punta (finalmente) ai giovani

CALCIOMERCATO SERIE ABalotelli-Mourinho: chi resta lanno prossimo? Intanto il Milan punta (finalmente) ai giovani

di Francesco Graffagnini Siamo nelle fasi finali di una stagione che ha ancora molto da dire su tutti i fronti. Mai come quest’anno la lotta per lo scudetto, per il quarto posto e per la zona.

Commenta per primo!

di Francesco Graffagnini Siamo nelle fasi finali di una stagione che ha ancora molto da dire su tutti i fronti. Mai come quest’anno la lotta per lo scudetto, per il quarto posto e per la zona retrocessione sono state così appassionanti. Le incertezze segnano inevitabilmente anche i lavori per la costruzione delle rose nel prossimo campionato. Unica certezza in casa Inter: uno tra Mourinho e Balotelli andrà via. Il rapporto tra il tecnico e l’attaccante è ormai logoro. Dopo cinque mancate convocazioni consecutive Balotelli ha ribadito, in un intervista telefonica fatta dal ct Trapattoni durante il Chiambretti Night, che non ha intenzione di chiedere scusa al suo allenatore. Si prospettano diversi scenari. La prima ipotesi è che sia il tecnico ad andare via. Mourinho non ha mai fatto mistero di non gradire il campionato italiano e di voler tornare ad allenare in Inghilterra. Su di lui ci sarebbe, invece, il Real Madrid. Mourinho potrebbe andare anche al Manchester United, destinazione sicuramente molto gradita al tecnico, ma sir Alex Ferguson pare intenzionato a proseguire la sua carriera ancora per un altro anno. Probabilmente Mou deciderà di restare all’Inter ancora la prossima stagione per poi andare a Manchester nell’estate 2011. Intanto l’Inter rischia seriamente di perdere colui che era stato nominato l’erede del portoghese: Laurent Blanc, ex centrale interista ed attuale tecnico del Bordeaux, è stato contattato infatti dalla dirigenza juventina per la prossima stagione. La seconda ipotesi vede la partenza dell’attaccante. Su Balotelli c’è da tempo il Manchester City, guidato dal suo ex allenatore Mancini, e l’Arsenal. L’attaccante piace molto anche al Milan, destinazione tra l’altro gradita al giocatore, ma è praticamente impossibile che l’Inter venda il giocatore ai cugini rossoneri. Sicuramente se Balotelli dovesse lasciare l’Inter per una squadra inglese, il Milan cercherebbe di riportarlo in Italia negli anni successivi. Altro giocatore che lascerà l’Inter il prossimo anno è Francesco Toldo. I nerazzurri hanno preso come secondo portiere Castellazzi dalla Sampdoria. Toldo, che vorrebbe continuare a parare ancora un altro anno, non ha intenzione di fare il terzo portiere. Su di lui diverse formazioni di Serie B, che gli garantirebbero un posto da titolare, e il Chievo, che lo vorrebbe come secondo portiere. Sul fronte acquisti, dato per certo l’arrivo di Ranocchia, l’Inter starebbe stringendo i tempi per il centrale, ma anche terzino, Mario Fernandes del Gremio. Resta da capire quali difensori partiranno l’anno prossimo. In casa rossonera, dopo l’acquisto ormai certo del difensore 34enne Yepes a parametro zero dal Chievo, si sono (finalmente) resi conto che si deve puntare sui giovani. Per la difesa c’è stato un ritorno di fiamma per Sergio Ramos del Real Madrid. Il giocatore, 24 anni, è stato avvistato a Milano in compagnia di alcuni giocatori rossoneri. Sergio Ramos non ha ancora rinnovato il contratto, in scadenza nel 2012. Operazione difficile, ma non impossibile. Si complicano, invece, le trattative per Astori del Cagliari. Sul giocatore si è inserita la Roma, che offre 5 milioni ai sardi per la metà del cartellino. L’altra metà, comunque, è già dei rossoneri che, di conseguenza, sono ancora in vantaggio per l’acquisto del difensore. Per il centrocampo il Milan punta su Pedro Leon del Getafe, per il quale i rossoneri offrono circa 10 milioni di euro, e su Goulon del Le Mans, definito il nuovo Vieira e cercato anche dal Napoli. Piace molto anche Montolivo, visto come valida alternativa a Pirlo, ma sul giocatore c’è la forte concorrenza del Wolfburg. In ogni caso la Fiorentina non sembra intenzionata a cedere il centrocampista. Sul fronte attacco i rossoneri si sono inseriti nella corsa per il giovane, appena 17 anni, attaccante belga Lukaku dell’Anderlecht. Il giocatore, che ricorda molto Drogba, ha estimatori in tutta Europa, ma ha anche una valutazione alta per la sua giovane età, 15 milioni. Per quanto riguarda le partenze, i rossoneri devono far fronte al difficile rinnovo di contratto di Ronaldinho, in scadenza nel 2012. La dirigenza milanista offre un rinnovo con un ingaggio ridotto (dagli attuali 8 milioni a stagione a 6 milioni… in ogni caso una cifra elevata, mica bruscolini) ma il giocatore ha molte offerte sia dal Brasile, dove però non potrebbero garantirgli un ingaggio così elevato, che da Arabia e Stati Uniti, dove potrebbe addirittura guadagnare di più. A fine anno terminerà l’oneroso contratto di Dida (ben 4 milioni a stagione per un portiere ormai non più titolare fisso da tre anni). Il portiere sembrava destinato a chiudere la carriera in Brasile, ma potrebbe invece andare a fare il secondo di Reina al Liverpool. Passiamo alla Juventus, pronta a rifondare la squadra dopo le delusioni di questa stagione. L’obiettivo numero uno rimane sempre il rosanero Simon Kjaer. Il forte difensore danese è incedibile in caso di qualificazione in Champions League del Palermo. In caso contrario, Kjaer potrebbe lasciare i rosanero a fronte di un’offerta di 12 milioni di euro da parte di un club straniero. La Juventus deve, giocoforza, offrire più di 12 milioni o inserire delle contropartite tecniche adeguate. Oltre il danese, la Juventus continua a cercare Bonucci, in comproprietà tra Genoa e Bari. Sul difensore è piombata l’Inter, che lo lascerebbe a Genoa per la prossima stagione. La Juventus vorrebbe offrire al Bari al seconda metà di Almiron più la comproprietà del fantasista Rodriguez che i bianconeri preleveranno dal Banfield per 6 milioni di euro. Per convincere il Genoa la dirigenza juventina proverà ad inserire il prestito di Giovinco, che mal digerirebbe un’altra annata da riserva bianconera. Il nome nuovo per la difesa è Kroldrup della Fiorentina. Il giocatore è in scadenza di contratto, ma la dirigenza viola è convinta che rinnoverà. In ogni caso la Fiorentina si starebbe cautelando opzionando il difensore del Boca Junior Munoz. Sul fronte cessioni l’Atletico Madrid vorrebbe acquistare il centrocampista Tiago. Il giocatore è in prestito fino a giugno, ma la Juventus chiede 8,5 milioni di euro. Tiago potrebbe decidere di ridursi l’ingaggio (attualmente di 2,6 milioni di euro a stagione) per favorire la squadra madrilista e per non ritornare a Torino. Sempre l’Atletico Madrid e il Lione stanno facendo sondaggi per Diego, ma difficilmente i bianconeri si priveranno di un giocatore per il quale sono stati investiti circa 25 milioni la scorsa estate. La Fiorentina punta Schelotto del Cesena (ma in comproprietà con l’Atalanta). Sul giocatore, già da tempo, c’è l’interessamento del Genoa. I liguri, invece, starebbero pensando a Kurany come rinforzo in attacco. Il giocatore, in scadenza di contratto con lo Shalke 04, è stato più volte accostato alla Juventus. La Sampdoria acquisterà Maccarone del Siena in caso di partenza di Pazzini. Ovviamente in caso di qualificazione in Champions League i blucerchiati non cederebbero Pazzini, e BigMac (come viene chiamato a Siena) potrebbe andare al Milan. La Samp, inoltre, sta stringendo i tempi per il fiorentino Gobbi, in scadenza di contratto. Chiudiamo con due squadre straniere che pescano in Italia. L’Arsenal avrebbe offerto 10 milioni al Catania per Morimoto, la stessa cifra che il Bayern Monaco verserebbe alle casse dell’Udinese per il portiere Handanovic.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy