Calcio: pugni e schiaffi tifosi a portiere del Foggia

Calcio: pugni e schiaffi tifosi a portiere del Foggia

Il portiere del Foggia, Paolo Ginestra, è stato aggredito mentre la squadra stava allenandosi sul campo di Ordona in vista della trasferta di Reggio Emilia, in casa della Reggiana. Secondo una.

Commenta per primo!

Il portiere del Foggia, Paolo Ginestra, è stato aggredito mentre la squadra stava allenandosi sul campo di Ordona in vista della trasferta di Reggio Emilia, in casa della Reggiana. Secondo una prima ricostruzione, il portiere sarebbe stato avvicinato da un gruppo di persone che lo hanno colpito con pugni e schiaffi. Soccorso dai compagni di squadra, Ginestra è stato condotto negli Ospedali Riuniti di Foggia per essere medicato. Secondo quanto riportato da Repubblica, avrebbe riportato ferite ad un occhio e ad uno zigomo. Le condizioni di Ginestra non sono preoccupanti: il calciatore, secondo i medici, guarirà in una decina di giorni. Dopo essere stato medicato, ha lasciato lospedale. Laggressione – si legge nellarticolo di Repubblica – sarebbe avvenuta da parte di una quarantina di persone, entrati in campo con lintenzione di parlare con i giocatori. Appena hanno visto Ginestra, però, si sono diretti contro di lui e lo hanno aggredito. Negli ambienti societari laggressione viene messa in relazione con le dichiarazioni fatte da Ginestra tre giorni fa, il 25 febbraio scorso, subito dopo la sconfitta subita in casa dal Tritium (0-1), quando l’estremo difensore si era lamentato per il clima creato dalla tifoseria a causa della serie di sconfitte subite dalla squadra da circa un mese. “E vergognoso – aveva detto Ginestra – il clima che ultimamente si viene a creare allo Zaccheria… Si pensa più a contestare la società che sostenere noi in campo, non sembra di giocare in casa e chi non ha esperienza alla fine ne soffre. La partita? Brutta, ma le responsabilità della sconfitta sono esclusivamente mie”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy