BUDAN: “No compensazione Milan,sì a tecnologia”

BUDAN: “No compensazione Milan,sì a tecnologia”

Leco delle polemiche dopo Siena-Palermo non si è ancora spento e Igor Budan in conferenza stampa è tornato a parlare dellarbitro Gava e della moviola in campo. Ecco quanto raccolto.

Commenta per primo!

Leco delle polemiche dopo Siena-Palermo non si è ancora spento e Igor Budan in conferenza stampa è tornato a parlare dellarbitro Gava e della moviola in campo. Ecco quanto raccolto dagli inviati di Mediagol.it presenti al Tenente Onorato di Boccadifalco. “Penso che la pressione più importante sabato sarà sullarbitro, ci sono stati troppi errori a Genova e a Parma. Spesso si dice che bisogna lasciarli stare perché hanno la pressione addosso, ma questo è il lavoro degli arbitri e bisogna accettarla con serenità e tranquillità, come succede anche a me da giocatore. Compenseranno gli errori di Milan-Juve? Non credo, poi non penso si possa preparare una partita pensando a questo. Un tempo giocavi con la Juve e sapevi che potevi già preparare la gara successiva. Ormai questo è passato, anche questanno penso sia stata una buona annata, a parte lultima giornata. Preparare una partita pensando che ci sono questi aiuti moderni è meglio, ti rasserena e ti tranquillizza. Se fai gol come lo ha fatto il Milan sabato scorso è gol, non stai lì tutta la settimana a parlarne. Esiste la moviola o il sensore ottico, li utilizzi e risolvi il problema – ha proseguito Budan – Penso che da giocatore non posso che essere daccordo nellutilizzo di strumenti tecnologici che possano aiutare gli arbitri, perché altrimenti segnare e non vederti convalidata una rete regolare è una cosa che ti pesa nell’arco di un campionato. Si potrebbe cominciare già da subito mettendo un arbitro dietro la porta come in Europa. Ma come accade spesso non capisco perché c’è questa difficoltà”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy