Brigate Rosanero: “La nostra curva è estranea”

Brigate Rosanero: “La nostra curva è estranea”

Dopo la colluttazione tra alcuni tifosi e i carabinieri prima di Palermo-Juventus, anche i supporter ufficiali del Palermo hanno preso le distanze. “La nostra curva – ha detto a Repubblica Johnny.

Commenta per primo!

Dopo la colluttazione tra alcuni tifosi e i carabinieri prima di Palermo-Juventus, anche i supporter ufficiali del Palermo hanno preso le distanze. “La nostra curva – ha detto a Repubblica Johnny Giordano, capo delle Brigate rosanero, uno dei gruppi di supporter organizzati più rappresentativi della Nord – non centra nulla con la violenza. Quanto è successo sabato è stato latto isolato di un tifoso che con noi non ha nulla a che fare. Infiltrazioni mafiose in curva? Non è vero nulla. Noi siamo tifosi pacifici, anzi tra i più pacifici di tutta Italia. Lo ha riconosciuto anche lex questore di Palermo Giuseppe Caruso e lo dimostreremo anche domenica, per il derby con il Catania. Losservatorio del Viminale ha deciso che non vi saranno tifosi catanesi, ma noi faremo sì che quella sia una partita di pace. È stato lo stesso osservatorio romano a riconoscere la qualità del nostro tifo, e noi non lo smentiremo”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy