Brasile: barbarie, due uccisioni durante un match

Brasile: barbarie, due uccisioni durante un match

Episodio increscioso ed inumano quello accaduto in Brasile, nello stato di Maranhao: a diffondere la notizia è Globoesporte.com. Un arbitro ha ucciso un calciatore e poi è stato.

Commenta per primo!

Episodio increscioso ed inumano quello accaduto in Brasile, nello stato di Maranhao: a diffondere la notizia è Globoesporte.com. Un arbitro ha ucciso un calciatore e poi è stato squartato dai giocatori. Domenica scorsa due persone sono morte nel corso di una partita giocata sul campo dilettantistico Pio XII. Il direttore della gara, Otavio Silva Cantanhede Giordano, 20 anni, ha accoltellato il giocatore Josenir dos Santos Abreu, 31enne, e ha finito per essere poi squartato. Stando a quanto rende noto la polizia, la confusione sarebbe stata causata dallespulsione di Josenir, che ha iniziato a prendere a calci larbitro. Il direttore di gioco ha dunque tirato fuori un coltello dalla vita e lha conficcato nel petto dellatleta, che ha ceduto alle sue ferite ed è morto nel viaggio in ospedale. Alcuni spettatori dello stadio hanno invaso il campo e hanno legato, picchiato, lapidato e squartato larbitro. La testa di Otavio è stata collocata su di un palo.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy