BOLZONI: “TURCHI LHA PRESA CON LA MANO; TIFOSI VI RINGRAZIO. E SU ZAMPARINI..”

BOLZONI: “TURCHI LHA PRESA CON LA MANO; TIFOSI VI RINGRAZIO. E SU ZAMPARINI..”

di Claudio Scaglione Francesco Bolzoni è uno dei giocatori-chiave del centrocampo di Giuseppe Iachini: il tecnico marchigiano gli ha dato fiducia sin da quando siede sulla panchina del.

Commenta per primo!

di Claudio Scaglione Francesco Bolzoni è uno dei giocatori-chiave del centrocampo di Giuseppe Iachini: il tecnico marchigiano gli ha dato fiducia sin da quando siede sulla panchina del Palermo. La grinta e la rabbia agonistica profusa dal mediano ex Siena è fondamentale per il morale della squadra che, difficilmente, se c’è Bolzoni si perde d’animo. Qual è il tuo obiettivo stagionale, Francesco? “Voglio la Serie A con il Palermo, è importante per la città, per la squadra e per me che devo dimostrare il mio valore. Adesso ci siamo ripresi: secondo me dovevamo metterci a posto a livello di squadra e ci siamo riusciti. Allinizio è stato un problema di squadra, adesso abbiamo trovato la quadratura giusta, ognuno col ruolo in cui può esprimersi al meglio”. A proposito di ruolo, qual è la tua vera posizione? “A Siena giocavo poco mezzala, quasi sempre la mia posizione era davanti la difesa. In questo ruolo però mi trovo bene come, anche perché pur giocando più avanti non me la passano mai (ride). Quando giochi in avanti hai la possibilità di entrare di più nel vivo del gioco”. E il gol quando arriverà? “Non è il mio pallino, però se guardate soprattutto i secondi tempi, sono sempre là davanti, solo che a volte non arriva la palla. È importante andare a rete, per questo spero di riuscire a segnare”. Non deve comunque essere un cruccio per te quello del gol, anche perché i tifosi già apprezzano quello che è il tuo lavoro. Come li accogli questi applausi scroscianti? “È la cosa più bella entrare nei cuori dei tifosi, prima del contratto si gioca a calcio per passione, loro vengono a vederti per questo, è la cosa più bella che ci sia. Vorremmo cercare di fare più punti possibili per arrivare a 40 e distanziare le squadre che stanno dietro, cercheremo di arrivare al 29 di dicembre con più punti”. Parlando di punti, avreste potuto ottenerne due in più sabato scorso. Come avete preso il pareggio all’ultimo? “Il pareggio maturato a Lanciano è giusto, ci siamo accorti che potevamo approcciarci meglio e adesso dovremo fare bene contro il Cittadella. Io sto bene fisicamente, il mister mi fa giocare e potrò migliorare. Ripeto, sto bene fisicamente, non come allinizio della stagione”. Tu stai bene, ma non vi sta bene la rete di Manuel Turchi con la mano, non è così? “Diciamo che sabato avremmo dovuto tenere la linea perfetta invece che 30 centimetri più bassa, però è anche vero che se Turchi non la stoppa con la mano non fa gol. Poi è stata anche colpa nostra, ma è anche vero che sono stati errori di gioco più che di fase difensiva”. Ultima chiosa sul presidente Maurizio Zamparini, che vi ha fatto visita in questi ultimi giorni. Cosa ne pensi del patron rosanero? “Col fatto che è presente, il presidente Zamparini ci ha fatto capire che abbiamo la totale fiducia del presidente. Tutti cercheranno di fare di più per andare in serie A e dare di più anche per lui oltre che per noi stessi”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy