BEGGI:”Retroscena chiamata Bollino,io e Mangia..”

BEGGI:”Retroscena chiamata Bollino,io e Mangia..”

Anche oggi la Primavera del Palermo ha vinto, nonostante l’assenza del suo uomo più in forma, quel Mauro Bollino capace di mettere a segno 11 gol e 9 assist in 13 partite. Il talento.

Commenta per primo!

Anche oggi la Primavera del Palermo ha vinto, nonostante l’assenza del suo uomo più in forma, quel Mauro Bollino capace di mettere a segno 11 gol e 9 assist in 13 partite. Il talento classe ’94 è stato convocato in prima squadra per la trasferta di Parma, una notizia che ha fatto felice il settore giovanile del club rosanero. “A fine partita a tutta la squadra ho detto che noi oggi abbiamo vinto due partite. Una con il Crotone che era quella in campo, l’altra è l’aver mandato un ragazzo in prima squadra così giovane che per noi che lavoriamo quotidianamente per questo è un motivo di grandissima soddisfazione ed una vera vittoria, che vale molto più di tre punti – le parole del tecnico dei baby rosa Cesare Beggi, raccolte da Mediagol.it nel post partita – Con Mangia c’è un grandissimo rapporto che ci lega da anni, parliamo sempre. Purtroppo gli infortuni capitati nello stesso momento a Miccoli e Zahavi, hanno costretto il mister a fare ricorso ad uno dei nostri ragazzi e parlando abbiamo pensato che il ragazzo che ha fatto più progressi e poteva essere più pronto adesso ad un eventuale ingresso tra i più grandi, era Mauro. Siamo stati ben felici di averlo prestato alla prima squadra. Adesso seguiremo con ancora più attenzione e simpatia la partita di Parma di domani e se Mauro avrà anche l’occasione di mettersi in mostra, tanto meglio. Ma già il fatto che un ragazzo così giovane va in panchina, ammesso che ci riuscirà, è davvero una grandissima vittoria per tutto il settore giovanile. Siamo orgogliosi di lui”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy