Bayern Monaco: bufera, Robben picchiato da Ribery

Bayern Monaco: bufera, Robben picchiato da Ribery

Il Bayern Monaco si giocherà la finale di Champions League contro il Chelsea ma nonostante l’ottimo e prestigioso traguardo raggiunto dai tedeschi, nello spogliatoio e nel club le cose non.

Commenta per primo!

Il Bayern Monaco si giocherà la finale di Champions League contro il Chelsea ma nonostante l’ottimo e prestigioso traguardo raggiunto dai tedeschi, nello spogliatoio e nel club le cose non vanno benissimo. Arjen Robben, infatti, sembra allontanarsi giorno dopo giorno dalla Germania. Secondo la Bild, l’olandese avrebbe risposto con un secco “no” alla proposta di rinnovo contrattuale da parte della dirigenza. “L’olandese e suo padre Hans non sono soddisfatti del comportamento del club, dopo il pugno rifilato dal francese a Robben durante l’intervallo della semifinale di Champions League – si legge inoltre sul quotidiano tedesco -. I dirigenti della società hanno minimizzato lo scandalo invece di prendere una posizione netta”. Il quadro è completato da una dichiarazione del presidente del club bavarese, Uli Hoeness, che aggiunge altre ombre sul futuro di Robben con la maglia del Bayern Monaco. “Non so il motivo del rifiuto, so soltanto che eravamo vicini alla firma per il rinnovo, ma poi è saltato tutto”, spiega alla Suddeutsche Zeitung.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy