BALZARETTI”Pensiero Giappone,Cassano e Juve..”

BALZARETTI”Pensiero Giappone,Cassano e Juve..”

Nel corso della conferenza stampa odierna Federico Balzaretti ha anche avuto un pensiero per il Giappone che in questo periodo vive una situazione drammatica. Questo il messaggio che il rosanero ha.

Commenta per primo!

Nel corso della conferenza stampa odierna Federico Balzaretti ha anche avuto un pensiero per il Giappone che in questo periodo vive una situazione drammatica. Questo il messaggio che il rosanero ha avuto per il popolo giapponese, raccolto da Mediagol.it: “Siamo tutti con voi. Io ho anche due bimbe e so quello che si può provare in momenti di difficoltà come quelli di adesso ma vi siamo tutti vicini e cerchiamo di aiutarvi – ha detto il giocatore del Palermo e della Nazionale – nel mondo ci sono tante razze e popoli ma le persone e il cuore della gente è lo stesso ed è unico, per questo cerchiamo di aiutarvi e vi stiamo vicini”. Balzaretti ha poi parlato di Antonio Cassano. “È un piacere giocarci. Credo che finora avevo giocato con lui soltanto in due partite tantissimi anni fa in Under 21. Per me è un grandissimo campione e sono felicissimo di giocarci insieme. Del resto uno, per uno come me che non ha delle qualità eccelse, il fatto di giocare con gente che invece ha questo tipo di qualità può solo valorizzare di più le prestazioni del singolo ma anche della squadra stessa – ha proseguito Balzaretti -il fatto di giocare con gente forte credo che agevola un po’ tutti quelli che gli sono vicino. Lui ha tantissime motivazioni in questo momento, sia con il Milan che in Nazionale. Qui è stato responsabilizzato molto da Prandelli, si sente giustamente uno dei leader di questa squadra e quindi vuole fare bene e dare tanto a questa nazionale”. Infine un pensiero anche sulla sua ex Juventus che vive un momento difficile ormai da qualche anno. “Entrambi gli anni sono partiti con obiettivi diversi e poi si sono ritrovati a lottare per obiettivi inferiori. E’ una cosa strana e secondo me è anche qualcosa di inconscio. Vedendoli dall’esterno mi sono sembrati due anni molto simili, con una buona partenza e poi con un calo a partire da dopo natale – ha spiegato Balzaretti – poi psicologicamente credo subentri un po’ di paura, timore e quell’insicurezza che ti accompagna quando vai sotto e poi inizi a non riuscire più a ribaltare le partite e noi abbiamo vissuto a Palermo la stessa cosa. Quando una squadra in fiducia perde cinque partite consecutive, quello che ti viene a mancare è proprio la fiducia e il fatto che alle prime difficoltà non riesci proprio a reagire. Il nostro score positivo con la Juve? Già. Noi in due anni mi sa che abbiamo fatto sei punti un anno fa e sei punti anche in questa stagione. Diciamo che è una squadra che ci porta davvero bene quella bianconera”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy