Bagni: “Pastore fenomeno oggi, non al Mondiale”

Bagni: “Pastore fenomeno oggi, non al Mondiale”

Nel corso della “Domenica Sportiva”, trasmissione in onda su Rai Due, l’ex calciatore del Napoli e dell’Italia Salvatore Bagni ha parlato del fenomeno argentino del Palermo Javier.

Commenta per primo!

Nel corso della “Domenica Sportiva”, trasmissione in onda su Rai Due, l’ex calciatore del Napoli e dell’Italia Salvatore Bagni ha parlato del fenomeno argentino del Palermo Javier Pastore, anche oggi in rete nel match vinto al “Barbera” contro il Bologna. “E’ ormai un giocatore completo e lo va dimostrando di partita in partita ma io ho sentito delle sciocchezze in merito a lui, ovvero che Maradona doveva farlo giocare titolare nel Mondiale Sudafricano di qualche mese fa – ha spiegato Bagni, grande amico del “Pibe De Oro” – uno che ha già Tevez, Higuain, Messi, Milito e che praticamente giocava con quattro o cinque giocatori offensivi titolari e un solo incontrista, Mascherano, non poteva far giocare pure Pastore. L’ha portato, l’ha fatto esordire ed è stato soddisfatto dal rendimento centellinato del giocatore rosanero, ma il suo impiego da titolare mi sembra esagerato. Pastore è in grande crescita oggi, in questo frangente della stagione, ma il Mondiale si è giocato mesi fa, non ieri”. Poi una battuta Bagni la riserva sulla valutazione astronomica di Pastore in sede di calciomercato. “Non siamo noi a stabilire se vale 60 o 70 milioni di euro. Io però sono dell’idea che quando Zamparini deciderà di venderlo sicuramente lo cederà all’Estero in una grandissima squadra – ha aggiunto Bagni – penso sia un giocatore da calcio spagnolo. Sono convinto che il Palermo ricaverà una gran somma come è giusto che sia, visto che si tratta di un giocatore che diventerà uno dei migliori al mondo”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy