ARBITRI AMMETTONO: “COMMESSI ERRORI”

ARBITRI AMMETTONO: “COMMESSI ERRORI”

I vertici dell’Associazione italiana arbitri (Aia), Marcello Nicchi e Stefano Braschi, “hanno riconosciuto alcuni errori evidenti, che tutti hanno visto” commessi dai direttori di gara in serie A.

Commenta per primo!

I vertici dell’Associazione italiana arbitri (Aia), Marcello Nicchi e Stefano Braschi, “hanno riconosciuto alcuni errori evidenti, che tutti hanno visto” commessi dai direttori di gara in serie A nelle prime giornate di campionato. Lo ha riferito il presidente della Federcalcio, Giancarlo Abete, dopo aver partecipato all’incontro tra arbitri e club di A a Fiumicino. “E’ stata una riunione costruttiva – ha spiegato Abete – in cui è stato sottolineato che bisogna mantenere le critiche (da parte delle società agli arbitri, ndr) in una dimensione fisiologica. Nelle prime giornate comunque c’è stata una diminuzione delle ammonizioni e una percentuale di errore sul fuorigioco del 3%, inoltre si sono registrati meno falli: sono dati importanti”. Da parte sua il presidente dell’Aia, Marcello Nicchi, ha puntato il dito sulla scarsa conoscenza delle regole da parte degli appassionati. “Molta poca gente conosce le regole – ha detto – Far conoscere le regole è fondamentale affinchè poi non si dica che qualcosa poi non era regolare. Questa è una classe arbitrale nuova e trasparente”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy