ALLA SCOPERTA DI LEONEL GALEANO PARLA AGENTE E DS INDEPENDIENTE

ALLA SCOPERTA DI LEONEL GALEANO PARLA AGENTE E DS INDEPENDIENTE

Il Palermo segue attentamente le prestazioni di Leonel Galeano, giovane difensore dell’Independiente. Per saperne di più la redazione di Mediagol.it ha intervistato in esclusiva Jorge.

Commenta per primo!

Il Palermo segue attentamente le prestazioni di Leonel Galeano, giovane difensore dell’Independiente. Per saperne di più la redazione di Mediagol.it ha intervistato in esclusiva Jorge Cyterszpiler, agente del difensore dellIndependiente e il direttore sportivo della squadra argentina, Leandro Battafarano, che hanno presentato ai tifosi rosanero, uno dei più talentuosi centrali della nazionale argentina. LAGENTE: CYTERSZPILER Intervista di Francesco Graffagnini “VI PRESENTO IL NUOVO SAMUEL” “Galeano è a detta di tutti il giovane più promettente che gioca in Argentina in questo momento – ha esordito il procuratore Cyterszipiler ai microfoni di Mediagol.it – Le sue caratteristiche? Per far rendere l’idea in Italia, è senz’altro paragonabile per doti e modo di giocare a Samuel. Adesso è protagonista con la sua squadra e sarà anche il titolare della Nazionale Argentina Under 20 nel torneo sudamericano che si giocherà in Perù”. “SABATINI LO CONOSCE BENE E..” “La nostra relazione con il Palermo è straordinaria e personalmente ho un rapporto fenomenale con il ds Walter Sabatini ed è chiaro che un mio amico così importante ci tengo a consigliarlo bene – ha spiegato Cyterszpiler a Mediagol.it – Se interessa davvero al Palermo? Quello che posso dire io è che Sabatini conosce perfettamente il calciatore, poi dovreste chiedere a lui se interessa o meno ma di sicuro c’è che noi abbiamo un rapporto straordinario con il direttore”. “ERA DEL GENOA MA HA DETTO DI NO” “Il Genoa aveva deciso di prenderlo due giorni prima della chiusura del mercato, era praticamente tutto fatto, avevamo chiuso la trattativa ma il giocatore ha detto di no. Non per qualcosa contro la piazza o la società, ci mancherebbe – chiarisce subito l’agente – ma lui è giovane e sta giocando alla grande da titolare fisso nel suo club, cosa importante che gli ha consentito di andarsi a giocare da protagonista l’Under 20 sudamericano in Perù. E’ stata una sua decisione quella di restare in Argentina, dettata proprio dalla volontà di non perdere continuità di prestazioni nell’immediato”. “VIA A GENNAIO, IN POLE CE IL PALERMO” “Se ci sono possibilità concrete di vederlo nel Palermo? Dipende tutto da Sabatini, come ho detto prima esiste un rapporto prioritario ed eccezionale con lui. Sabatini sa che Palermo sarebbe la prima scelta per noi? Se a lui piace, Palermo per noi è una priorità perché è casa nostra e verremmo con molto piacere – ha dichiarato Cyterszpiler ai microfoni di Mediagol.it – dipende tutto dal ds rosanero che lo conosce e che può fare tutte le sue valutazioni con estrema tranquillità, visto il rapporto che ci lega. Se sarà un sì saremo ben lieti, se sarà un no non ci sarebbe nessun problema perché il ragazzo riscuote comunque un interesse enorme a livello Mondiale. Adesso andrà a giocare con la sua Nazionale il torneo Under 20 sudamericano e potrà essere valutato tranquillamente, sperando faccia bene”. “LO VUOLE ANCHE LA FIORENTINA” “Piace ai rosanero, così come allo stesso Genoa come vi dicevo prima e ad altri club tipo Villareal, Atletico Madrid e Valencia in Spagna ma anche ad un’altra italiana – ha spiegato Cyterszpiler ai microfoni di Mediagol.it – interessa anche alla Fiorentina che lo conosce perfettamente ma forse ha avuto altro a cui pensare e comunque, era già fatta con il club di Preziosi se non ci fosse stato il rifiuto del ragazzo. Adesso lui sa che si va a mettere in mostra in un palcoscenico Nazionale con l’Argentina e che dipenderà anche da sé stesso”. “È GIÀ COMUNITARIO E COSTA…” “Quanto costa Galeano? L’Independiente in questo momento chiede una cifra che va tra i 4 e i 5 milioni di euro, dopo si vedrà anche perché molto dipende da come giocherà il torneo sudamericano Under 20, se l’Argentina vincerà la rassegna e se lui sarà uno dei protagonisti in positivo”. Conferme anche sullo status del ragazzo. “Se è vero che è comunitario? Assolutamente sì. Lui ha già firmato e ha la cittadinanza italiana in mano”. IL DIRETTORE SPORTIVO DELLINDEPENDIENTE: LEANDRO BATTAFARANO Intervista di Roberto Chifari “PALERMO SU GALEANO MA…” “Cosa c’è di vero su questo interessamento? Non cè nulla di ufficiale perché il Palermo non ha fatto a noi nessuna proposta ufficiale. Sappiamo che cè linteresse di alcune squadre italiane come Fiorentina, Genoa e lo stesso club rosanero, ma è chiaro che queste squadre devono fare un’offerta formale per intavolare la trattativa – ha spiegato il ds dell’Independiente – La verità è che per noi Leonel è un giocatore molto importante, sappiamo che cè la possibilità di venderlo ma la nostra è una società gloriosa che non ha necessità di venderlo ma è chiaro che se si dovesse manifestare la possibilità di una trattativa sarà nostra intenzione valutarla ed eventualmente sederci attorno ad un tavolo”. “PRONTO PER CALCIO ITALIANO” “E un difensore col vizio del gol, ultimamente ha anche fatto una gran rete. Nonostante la giovane età, ha già una grande esperienza internazionale oltre ad aver giocato nel campionato argentino. E un giocatore molto forte, che si spinge in avanti con estrema facilità”. Gli piace molto il calcio italiano e a me pare pronto per lItalia, ha tutte le caratteristiche per giocare nel calcio italiano: forza fisica, potenza e rapidità – ha aggiunto il ds del club argentino – E’ un ottimo difensore centrale, possiede i requisiti giusti per far parte di una squadra italiana e non dimentichiamoci che ha solo 19 anni”. “GALEANO E IL GIUSTO MIX TRA SAMUEL E DE MICHELIS” “Senza dubbio il paragone con Samuel ci sta perché ha alcune caratteristiche del difensore dell’Inter, a mio avviso forse è più rapido ma nel complesso si somigliano molto – ha confermato Battafarano – Ma non solo, è molto simile anche a De Michelis, altro argentino che gioca nel Bayern Monaco e nella Nazionale. Diciamo che possiede le caratteristiche di entrambi i giocatori ma bisogna stare attenti con questi paragoni illustri perché comunque è giovane, ma senz’altro ha un gran futuro nel calcio argentino”. “IL PALERMO E UNA REALTÀ, E VENUTO QUI E..” “Con lagente di Galeano abbiamo chiacchierato perché lui ha un ottimo rapporto con la dirigenza rosanero, sono venuti anche dei rappresentanti del Palermo e con loro abbiamo parlato prima dellinizio della stagione. La verità è che i rapporti tra i due club sono ottimi – ha ammesso il dirigente della società di Buenos Aires – Poi diciamola tutta. Il Palermo non è una società qualunque, stiamo parlando di uno dei club più importanti del calcio italiano e la maggior parte dei club italiani sono fondamentali per il calcio argentino. Non a caso il sodalizio rosanero è una realtà importante del calcio italiano anche grazie alla nutrita colonia dei sudamericani, che sono tanti anche a Catania”. “ECCO PERCHE E SALTATA LA TRATTATIVA COL GENOA” “La verità è che lofferta del club italiano non ci ha soddisfatto e dato che per noi è un giocatore valido e soprattutto giovane e quindi con molto futuro davanti a sé, non abbiamo intenzione di svenderlo – ha dichiarato il ds Battafarano – Leonel è un giocatore fondamentale per la nostra squadra e l’offerta non è stata ritenuta opportuna. Tra l’altro il ragazzo ha rifiutato anche perché aveva voglia di giocare qui, dove aveva la possibilità di giocare da titolare mettendosi in mostra mantenendo soprattutto il posto nell’Under 20 in vista del torneo sudamericano. Lui vorrebbe restare in Argentina per rimanere nel giro della Nazionale. Per questo si muoverebbe solo per una grande offerta, tanto buona per il giocatore quanto per la società”. “PALERMO-GALEANO SI PUO FARE, VI SPIEGO PERCHE…” “Quante possibilità ci sono di vedere Galeano a Palermo in avanti? Le possibilità ci sono. Ma attenzione, ci sono due cose da chiarire. Per l’Independiente bisogna soddisfare la richiesta di 5-6 milioni di euro e per il giocatore deve piacere il progetto sportivo”. Lo ha dichiarato ai microfoni di Mediagol.it il direttore sportivo del club argentino Leandro Battafarano. “Se il giocatore ha la possibilità di andare in Europa e se lIndependiete lascia libero il ragazzo non ci saranno problemi. Anche perché la politica del club è quella di rispettare la volontà dei giocatori – ha aggiunto Battafarano – La società vuole bene al giocatore e farà di tutto affinché la sua carriera possa migliorare, quindi rispettiamo quelle che sono le sue preferenze. Se lui sarà attratto dal progetto sportivo, verrà”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy