Aia: Paparesta non tornerà ad arbitrare

Aia: Paparesta non tornerà ad arbitrare

Il Comitato dell’Aia (Associazione Italiana Arbitri) ha stabilito che Gianluca Paparesta non potrà tornare ad arbitrare. Il direttore di gara pugliese aveva chiesto il reintegro negli organici.

Commenta per primo!

Il Comitato dell’Aia (Associazione Italiana Arbitri) ha stabilito che Gianluca Paparesta non potrà tornare ad arbitrare. Il direttore di gara pugliese aveva chiesto il reintegro negli organici dopo aver ricevuto parere positivo dal Consiglio di Stato. Oggi però è stato invece bocciato proprio dai suoi colleghi: “Sul punto all’ordine del giorno – si legge in una nota dell’Associazione degli Arbitri – relativo alla posizione di Gianluca Paparesta, l’Organo Tecnico CAN A e B ha confermato nella seduta odierna la propria proposta di avvicendamento dell’arbitro, provvedendo a integrarla con gli adempimenti richiesti dall’ordinanza del Tar del 19 dicembre 2008. L’Aia ha deliberato all’unanimità di confermare l’avvicendamento dell’arbitro Gianluca Paparesta dai ruoli arbitrali della CAN A e B al termine della stagione sportiva 2007/2008”. Paparesta, dopo il suo coinvolgimento nell’inchiesta di Calciopoli, era stato prima sospeso e poi avvicendato ai primi di luglio quando il designatore (Pierluigi Collina) ha comunicato l’organico di A e B di 39 arbitri. La motivazione della sua esclusione è che non aribitra da oltre un anno.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy