A.Viola: “Nicolas vuole dimostrare suo valore”

A.Viola: “Nicolas vuole dimostrare suo valore”

“Il rapporto tra me e Nicolas è cambiato grazie al calcio. Inizialmente la sottile differenza di età ci portava ad esser spesso in contrasto, poi però i quattro anni vissuti.

Commenta per primo!

“Il rapporto tra me e Nicolas è cambiato grazie al calcio. Inizialmente la sottile differenza di età ci portava ad esser spesso in contrasto, poi però i quattro anni vissuti insieme alla Reggina hanno rappresentato un vero e proprio toccasana per noi. Vivere un’esperienza di questo tipo lontani dai nostri genitori per me non è stato facile, ma Nicolas con il suo ruolo di fratello maggiore ha reso tutto più semplice. Io sono un grande sognatore mentre lui invece riesce sempre a mantenere i piedi per terra, con la sua maturità che è risultata fondamentale nell’evoluzione della mia carriera da calciatore. Io credo sempre in lui e nei suoi consigli, lo stimo molto e per me rappresenterà sempre un grande esempio da seguire”. Parola di Alessio Viola, fratello di Nicolas che gioca nel Palermo, anch’egli calciatore nelle file della Reggina. “Io e Nicolas parliamo spesso e non solo di calcio. Si è ritrovato in una piazza che ha molte analogie con Reggio, in una tipologia di calcio però ben diversa rispetto a quella della serie cadetta. Lui tiene molto a far bene con la maglia del Palermo e senza dubbio sta un po’ soffrendo il fatto di non esser ancora riuscito a dimostrare le sue doti. La partenza in campionato difficile della squadra con i risultati che stentavano ad arrivare, ha reso più difficile l’impiego dei giovani in organico, ma Nicolas lavora ogni giorno duramente per restare sempre sul pezzo e farsi trovare pronto al momento giusto. Lo invidio per la possibilità di confrontarsi con giocatori importanti, uno su tutti Fabrizio Miccoli. Le voci su un suo ritorno alla Reggina a gennaio? Mi sono fatto una gran risata quando sono venuto a conoscenza di questa ipotesi. Io e Nico siamo molto legati ai colori amaranto, ma lui ha già dato tutto per questa squadra e adesso è giusto che si confronti con palcoscenici diversi. Il mio messaggio per lui? Di non mollare perchè alla fine i giocatori bravi trovano sempre spazio e lui fa parte di questa categoria”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy