Sassuolo, Matri: “Defrel via? Sarebbe un peccato. Spero nella Nazionale”

Sassuolo, Matri: “Defrel via? Sarebbe un peccato. Spero nella Nazionale”

L’intervista all’attaccante del Sassuolo, Alessandro Matri: “Non ho pretese, sono due anni che non faccio bene”.

Commenta per primo!

Seconda doppietta consecutiva in campionato.

È un periodo certamente positivo per l’attaccante del Sassuolo, Alessandro Matri, autore di quattro gol nelle ultime due gare giocate contro Palermo e Pescara. Intervenuto ai microfoni de ‘La Gazzetta dello Sport’, Il classe ’84 è tornato a parlare della sua breve esperienza al Milan e del futuro del compagno di squadra, Gregoire Defrel. “Defrel in partenza? Sarebbe un peccato, possiamo giocare insieme:lui svaria, a me piace muovermi in area. Berardi? Ha qualità notevoli e tempi di gioco che agevolano i miei movimenti”, le sue parole.

Europa League – “Quanto ha influito l’Europa League nella stagione del Sassuolo? Tantissimo, c’era poca esperienza internazionale. È stata utile ma faticosa. Poi gli infortuni… Peccato per quel 2-2 col Rapid Vienna, ci siamo giocati tutto”.

Milan e Nazionale – “Cosa non ha funzionato al Milan? Me lo chiedo ancora adesso, forse mi sono caricato di troppe pressioni, ho avuto troppe aspettative. Nella Nazionale ci spero, ma non è un’ossessione. Non ho pretese, sono due anni che non faccio bene”, ha concluso Matri.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy